aimac logo

L’assunzione di una colf/badante

Se il malato vive da solo o ha bisogno di aiuto per i lavori domestici, oppure vive in famiglia ma non è autosufficiente, si può avere la necessità di ricorrere all’aiuto di una colf o di una badante. Per usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla legge, è necessario che la colf/badante sia regolarmente assunta e retribuita e che siano versati i contributi previdenziali. Essendo la materia complessa e articolata, si consiglia di rivolgersi all’INPS per informazioni più dettagliate.

In questa sede si segnala soltanto che l’assunzione deve essere comunicata all’INPS, tramite il sito o il call center dell’Istituto (803164 gratuito da rete fissa, 06 164164 a pagamento da cellulare), entro le ore 24 del giorno precedente l’inizio del rapporto di lavoro e che, se la colf/badante è un cittadino extracomunitario, deve essere in possesso di un permesso di soggiorno per motivi di lavoro non stagionale. L’assunzione senza regolare permesso di soggiorno è punita con l’arresto fino a un anno e con una sanzione pecuniaria di 5.000 euro per ciascun lavoratore irregolare occupato.

Per evitare tutte le incombenze collegate all’assunzione di una colf/badante è possibile rivolgersi a un’agenzia per il lavoro per utilizzare una persona messa a disposizione dall’agenzia stessa. In questo caso la colf/badante è dipendente a tutti gli effetti dell’agenzia e presta la sua opera presso la famiglia.

Maggiori informazioni su tutti gli aspetti connessi con l’assunzione di una colf/badante sono disponibili sui siti
www.inps.it   
www.colfebadantionline.it

Informazioni aggiuntive

Letto 3711 volte Ultima modifica il Lunedì, 27 Marzo 2017

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!

logo Filos  

Hai bisogno di informazioni sui diritti del malato?

Filos, l'assistente virtuale è qui per te!