aimac

Fattori di rischio

Pur non essendo ancora in grado di spiegare le cause di un tumore, ad oggi si conoscono alcuni elementi che possono incidere sulla probabilità di sviluppo dello stesso.

Questi elementi sono definibili come "fattore di rischio"; ciò che fa diminuire la probabilità di sviluppare una malattia è invece chiamato "fattore protettivo". In tal senso, prevenzione significa evitare i fattori di rischio e aumentare i fattori protettivi che possono essere controllati, così da ridurre la probabilità di sviluppo di un tumore.

In considerazione del fatto che il 70-80% dei casi oncologici sono attribuibili a fattori esogeni, negli ultimi 50 anni una serie di studi epidemiologici hanno individuato numerosi cancerogeni, alcuni dei quali possono essere eliminati o controllati attraverso adeguate azioni di prevenzione.

Di seguito i principali fattori di rischio:

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

×

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!