aimac

Schede sui tumori

aimacInformazioni sui singoli tumori: dalla diagnosi alla stadiazione alle terapie.



Logo snc

E’ possibile consultare i calendari con le indicazioni necessarie per partecipare ai colloqui di selezione dei progetti di Servizio Civile gestiti da FAVO. I calendari sono aggiornati periodicamente.

Per partecipare alle selezioni è necessario presentarsi nelle date, negli orari e nei luoghi indicati muniti di valido documento di identità. La mancata partecipazione ai colloqui comporta l’esclusione del candidato.

Si ricorda che è ancora possibile presentare domanda per il bando di Servizio Civile 2017 fino al 26 giugno 2017 alle ore 14

A seguito di nuove segnalazioni da parte di alcuni cittadini, informiamo che AIMaC non chiede, né di persona né telefonicamente né in altra forma, alcun contributo o donazione per sostenere la propria attività. Tutti i servizi offerti dall’Associazione sono infatti completamente gratuiti.

Vi invitiamo pertanto a segnalare, al nostro numero verde 840503579 e/o alle autorità competenti, qualsiasi richiesta in tal senso fatta a nome dell’Associazione.

Logo snc

E’ stato pubblicato sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale il nuovo “Bando per la selezione di n. 26.304 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale in Italia e all’estero” rivolto a giovani di età compresa tra il 18 e i 28 anni compiuti, pubblicato in data 24 maggio 2017 (per informazioni esaustive sui requisiti necessari per l’ammissione, è possibile consultare il Bando Nazionale 2017)

Nell’ambito del Bando, AIMaC, in partenariato con FAVO, recluta 143 volontari in 3 progetti nazionali:

  • Informacancro Nord 2017;
  • Informacancro Centro 2017;
  • Informacancro Sud 2017.

I progetti si prefiggono di migliorare la conoscenza e consapevolezza della dimensione familiare, sociale e sanitaria del cancro da parte dei giovani italiani, superando l’isolamento e la discriminazione dei malati oncologici vittime dello stigma negativo del cancro come malattia inguaribile e incurabile sia in ambiente sociale che lavorativo, con la creazione di un’adeguata formazione civica, sociale, culturale e professionale dei volontari in merito alle esigenze di informazioni mirate e accoglienza dei malati di cancro e delle loro famiglie.

dirittiallavitaOncoguida è il servizio di informazione per i malati di cancro e per le loro famiglie, ma anche per i curanti, le istituzioni, gli amministratori sanitari e i volontari. Il sito Oncoguida.it, nato dalla collaborazione tra AIMaC, il Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità, DS Medigroup e Federsanità Anci, è uno strumento di immediata e semplice consultazione per sapere a chi rivolgersi per indagini diagnostiche, terapeutici, sostegno psicologico, riabilitazione, assistenza e per essere informati sui propri diritti.

Leggi l'articolo completo di Elisabetta Iannelli su Oncoline - Diritti alla Vita http://diritti-alla-vita.blogautore.repubblica.it/2017/05/05/oncoguida-it-il-virgilio-telematico-delloncologia/

 

Tra le 36 associazioni di malate oncologiche che hanno  dato vita a FAVOlosamenteDONNA c'è anche AIMaC

FAVO DONNA Manifesto socialRoma, 8 marzo 2017 - Nasce FAVO DONNA, voluto dall’Assemblea della Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato Oncologico - F.A.V.O., il gruppo di lavoro vede la partecipazione attiva della rappresentanza femminile di 39 associazioni federate, tra cui AIMaC. L’obiettivo di FAVO DONNA è assicurare la migliore qualità di vita alle donne colpite direttamente o indirettamente dal cancro, attraverso iniziative concrete ed efficaci di promozione ed attuazione della tutela dei diritti e focalizzandosi su tematiche di carattere trasversale a tutti i tipi di tumore.

In Italia ogni anno oltre 170.000 donne ricevono una diagnosi di tumore, di queste circa 70.000 sono in età lavorativa. Le donne che vivono oggi con un pregressa diagnosi di cancro sono 1,7 milioni. A questi numeri vanno aggiunte le centinaia di migliaia di donne che vengono colpite indirettamente dal cancro e che svolgono il delicato e prezioso compito di conforto, assistenza e accompagnamento di un proprio caro nei luoghi di cura.