aimac logo

Test molecolariE’ online la nuova brochure di Aimac “I test molecolari in oncologia”, realizzata nell’ambito dell’Accordo Quadro Alleanza Contro il Cancro - Aimac per attività di collaborazione scientifica.

Elaborazione del testo a cura di:

• R. Carbone e L. Mazzarella (IEO)

• G. Ciliberto, G. Cognetti, P. Giacomini (IFO)

• F. De Lorenzo, L. Del Campo, E. Iannelli (Aimac)

Responsabile Editoriale: C. Di Loreto (Aimac)

Negli ultimi anni, la ricerca ha compiuto progressi importanti nel campo della cura dei tumori, arrivando a un punto di svolta tanto nella diagnosi, quanto nella terapia. Fino a pochi anni fa, tutti i tumori originanti nello stesso organo e costituiti dallo stesso tipo cellulare erano considerati un’unica malattia. La diagnosi e la terapia erano decise, sostanzialmente, in base a tre parametri fondamentali: tipo cellulare, dimensioni del tumore e presenza/assenza di metastasi nei linfonodi regionali o a distanza. 

Logo snc

Sono online le graduatorie provvisorie dei progetti di servizio civile gestiti da AIMaC - Bando di luglio 2020: Informacancro Nord, Informacancro Centro, Informacancro Sud.
Le graduatorie diventano definitive solo dopo l’approvazione del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Vi ricordiamo che i candidati idonei non selezionati, cioè coloro che pur avendo superato le selezioni si collocano in graduatoria in una posizione successiva al numero di posti disponibili, potrebbero essere contattati tramite e-mail per subentrare in posti vacanti dello stesso progetto o di altri progetti gestiti da FAVO. Nell’individuazione dei volontari subentranti, FAVO terrà conto dei seguenti criteri in ordine di priorità: posizione in graduatoria, area e settore di impiego, contiguità territoriale delle sedi di attuazione del progetto.

Non è ancora possibile indicare la data di partenza dei progetti, ma vi consigliamo di rimanere in contatto con le sedi servizio e di consultare periodicamente il sito e la posta elettronica per essere aggiornati

Per accedere alle graduatorie consulta questa pagina.

Il nuovo spot di Aimac, realizzato da Mediaset, racconta in 30 secondi il nostro impegno a fianco dei malati oncologici, anche nel periodo di emergenza #Covid19.

"Non lasciare che il Covid 19 rallenti il tuo percorso di cura del cancro, affidati alle strutture oncologiche senza paura di contagio. AIMAC assicura informazioni personalizzate su neoplasie, trattamenti, qualità della vita, diritti e Covid 19 tramite un Servizio di Helpline nazionale e 45 punti di accoglienza nei maggiori centri di cura dei tumori."

Logo snc

E’ possibile consultare i calendari con le indicazioni necessarie per partecipare ai colloqui di selezione dei progetti di Servizio Civile gestiti da FAVO. I calendari sono aggiornati periodicamente.

Logo scu

E’ stato pubblicato sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale il “Bando per la selezione di 276 operatori volontari da impiegare in progetti di Servizio civile universale in Italia.” rivolto a giovani di età compresa tra il 18 e i 28 anni compiuti (per informazioni esaustive sui requisiti necessari per l’ammissione, è possibile consultare il Bando completo).

Nell’ambito del Bando, AIMaC, in partenariato con FAVO, recluta 150 volontari in 3 progetti nazionali:

  • Informacancro Nord 2019-2020;
  • Informacancro Centro 2019-2020;
  • Informacancro Sud 2019-2020.

I progetti si prefiggono di migliorare la conoscenza e consapevolezza della dimensione familiare, sociale e sanitaria del cancro da parte dei giovani italiani, superando l’isolamento e la discriminazione dei malati oncologici vittime dello stigma negativo del cancro come malattia inguaribile e incurabile sia in ambiente sociale che lavorativo, con la creazione di un’adeguata formazione civica, sociale, culturale e professionale dei volontari in merito alle esigenze di informazioni mirate e accoglienza dei malati di cancro e delle loro famiglie.

Questionario online Aimac capable 1L'emergenza sanitaria causata dall'epidemia da Coronavirus sta avendo un impatto molto forte sulla vita di tutti, e ancor più su chi - come i malati oncologici - deve mantenere la guardia ancora più alta a causa di una condizione di maggiore fragilità.
 
Tuttavia, questa situazione di emergenza può avere l'effetto positivo di stimolare e accelerare la ricerca di soluzioni innovative per rispondere ai nuovi bisogni dei malati di cancro, determinando lo sviluppo di servizi innovativi che potranno migliorare il loro percorso terapeutico, anche quando l'emergenza sarà terminata.
 
E' con questo spirito che Aimac ha deciso di sviluppare un questionario rivolto ai malati di cancro, per comprendere meglio quali siano i loro bisogni ai tempi del Covid-19, e in che misura essi si avvalgano (o desiderino avvalersi) di soluzioni innovative e tecnologiche per migliorare la propria qualità di vita. 

Chiedi allesperto 2Come descritto nelle raccomandazioni della Dr.ssa Zagonel - presidente del comitato scientifico di Aimac e Direttore del Dipartimento di Oncologia Clinica e Sperimentale all'Istituto Oncologico Veneto di Padova - i malati oncologici devono avere delle accortezze in più in merito a una possibile infezione da COVID-19. 

Anche per questo, sappiamo che molti dubbi e molte domande possono sorgere sulla corelazione fra coronavirus e malattia oncologica, sulle precauzioni da tenere, sui cambiamenti che possono incorrere nel percorso terapeutico.

Abbiamo chiesto alla Dr.ssa Zagonel di rispondere ai vostri quesiti specifici su coronavirus e cancro. Se volete, potete inviarceli all'indirizzo email info@aimac.it: la nostra helpline si occuperà di girarle alla Dottoressa ogni mercoledì e venerdì, e di farvi pervenire la sua risposta nell'arco di alcuni giorni.

Cura ItaliaCon il DL 17 marzo 2020 n.181 “Cura Italia “ il Governo ha emanato una serie di misure straordinarie di sostegno all’economia e alle famiglie messe in difficoltà dall’emergenza epidemiologica da Coronavirus .

Di particolare interesse per le persone malate di cancro o affette da altre patologie gravi che a causa della malattia o dei trattamenti terapeutici si trovano in condizione di immunodepressione, si segnalano alcune misure, in materia di tutela del lavoro, che si aggiungono a quelle precedentemente emanate a tutela dei lavoratori anche in assenza di particolari condizioni di salute.
 
Per saperne di più su aspetti come telelavoro, giorni di permesso o assenze per malattia (anche con riferimenti specifici ai malati oncologici), è possibile scaricare il vademecum a cura di Elisabetta Iannelli cliccando qui