aimac logo

Notizie - Aimac - Associazione Italiana Malati di Cancro

Dal 14 ottobre 2021 l'INPS richiede anche il requisito di inattività lavorativa per la liquidazione dell’assegno mensile per le persone cui sia stato riconosciuta una condizione di parziale invalidità civile (74-99%), tra cui anche i malati oncologici

Con il Messaggio n. 3495 del 14.10.2021 l’INPS ha fornito chiarimenti circa i requisiti necessari per il diritto al riconoscimento dell’assegno mensile di assistenza per invalidità civile parziale (art. 13 L. 118/1971) tra cui va inclusa l’inattività lavorativa.

I chiarimenti si sono resi necessari dopo che la Corte di Cassazione, a seguito di ripetute sentenze e  con un orientamento ormai consolidato, si è pronunciata sul requisito della inattività lavorativa di cui all’art. 13 della Legge n. 118/1971 cit., come modificato dall’articolo 1, comma 35, della legge 24 dicembre 2007, n. 247, affermando che il mancato svolgimento dell’attività lavorativa (inattività lavorativa) integra non già una mera condizione di erogabilità della prestazione ma, al pari del requisito sanitario, un elemento costitutivo del diritto all’assegno di invalidità, la cui mancanza è deducibile e rilevabile d’ufficio in qualsiasi stato e grado del giudizio.

Quindi, dal 14 ottorbre 2021 l’assegno di invalidità sarà liquidato dall’INPS, fermi restando tutti i requisiti previsti dalla legge, esclusivamente nel caso in cui risulti la inattività lavorativa del soggetto beneficiario.

Roma, 18 ottobre 2021

Dal sito agenziaiuria.it

 

2 Ottobre 2021
Nella Gazzetta Ufficiale del 1 ottobre è stata pubblicata la legge 24 settembre 2021, n. 133 che ha convertito con modificazioni il decreto-legge 6 agosto 2021, n. 111. In sede di conversione sono state apportate alcune correzioni che riguardano i lavoratori fragili.

Come si ricorderà già nel marzo 2020 era stata prevista a favore dei lavoratori “fragili” la possibilità, vista la situazione pandemica, che le assenze dal servizio fossero equiparate al ricovero ospedaliero. Gli interessati erano coloro che si trovassero in una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita nonché i lavoratore con grave disabilità (art. 3, comma 3, legge 104/1992).

È indetta l'assemblea ordinaria dell'Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici - AIMaC ONLUS - che si terrà il giorno 12 ottobre 2021 alle ore 05.00 in prima convocazione ed occorrendo mercoledì 13 ottobre 2021, alle ore 15.30 in videoconferenza sulla piattaforma Zoom, per deliberare sul seguente ordine del giorno:

  1. Relazione del Presidente sull’attività svolta nell’anno 2020;
  2. Approvazione bilancio consuntivo2020;
  3. Approvazione bilancio preventivo 2021;
  4. Approvazione programma attività per l’anno 2021;
  5. Adesione a CSV Lazio (Centro di Servizio per il Volontariato);
  6. Relazione sui rapporti e le attività in atto con ACC – Alleanza contro il cancro;
  7. Relazione del Direttore sui progetti finanziati dalla Commissione europea e sul Servizio Civile  nazionale;
  8. Varie ed eventuali.

Chi volesse partecipare può richiedere il link di partecipazione scrivendo un'email a ablasi@aimac.it

Scarica la convocazione e la delega (pdf)

 

esmo opengraphI progressi nella ricerca sulla lungo-sopravvivenza dei malati oncologici non vanno di pari passo con i progressi della ricerca sulle cure, gli screening e la diagnosi precoce del cancro.

Questo uno dei messaggi lanciati da uno studio presentato al Congresso della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO), che prende in esame la condizione delle persone che sopravvivono al cancro per tempi sempre più lunghi grazie ai progressi nei trattamenti e nella diagnosi precoce. Per queste persone, infatti, il ritorno alla vita normale è spesso ostacolato dal persistere di effetti a lungo termine della malattia o dei trattamenti intrapresi, come testimonia l'alta percentuale di ex-pazienti che rivelano di continuare a soffrire di sintomi gravosi per diversi anni e rivela una diffusa insoddisfazione per l'assistenza ricevuta.

9Riprendono l'8 settembre i webinar organizzati da Aimac insieme all'Associazione Italiana Stomizzati (AIStom), e alla Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del pavimento pelvico (Fincopp).

In questa nuova serie di incontri, il focus si sposta sul tumore della vescica, sempre con l'obiettivo di informare i malati oncologici su diagnosi, diritti, nutrizione, aspetti psicologici, ecc.
Come sempre, le informazioni saranno mirate, e riguarderanno un ambito territoriale diverso per ciascun incontro.

Venerdì, 03 Settembre 2021

Questionario CAPABLE Virtual Coach

capable logoCome parte del progetto Horizon 2020 CAPABLE (capable-project.eu) di cui Aimac è partner ufficiale, i ricercatori dell'Università di Poznan, Polonia (Prof. Szymon Wilk e Dr. Aneta Lisowska), l'Università di Pavia, Italia (Prof. Silvana Quaglini, Dr. Lucia Sacchi e Nicole Veggiotti) e l'Università di Haifa, Israele (Prof. Mor Peleg), sta sviluppando un sistema di coaching virtuale che mira ad aiutare i malati di cancro a costruire abitudini di salute desiderabili al fine di migliorare la loro qualità di vita e il loro benessere. Il sistema di coaching virtuale suggerirà ai pazienti semplici attività di breve durata che possono avere un impatto positivo sul loro benessere psicofisico, come respirazione profonda, passeggiata nella natura, 5 minuti di Tai Chi e diario della gratitudine. In letteratura è dimostrato che tutte queste attività possono avere un impatto positivo sul sonno e sullo stress. Su base giornaliera, il sistema di coaching virtuale invierà promemoria al paziente per eseguire queste attività.

Untitled design 46Comincia il 7 luglio 2021 alle 15.00 una rassegna di webinar organizzati da Aimac insieme all'Associazione Italiana Stomizzati (AIStom), e alla Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del pavimento pelvico (Fincopp).

Questi eventi formativi e informativi, sono intitolati "La presa in carico del paziente con tumore al colon-retto. PDTA, diagnosi, diritti, nutrizione", e mirano a offrire una panoramica di informazioni utili, differenziate e dedicate ai malati di cancro al colon-retto delle singole regioni italiane.

0 contributo fondo perduto covid19 2021 dl 73 2021 sostegni bisCon il Decreto “Sostegni-bis” (D.l. n. 73/2021) il “Reddito di ultima istanza” - introdotto nel marzo 2020 dal Decreto “Cura Italia” e dal Decreto “Agosto” (D.L. n. 104/2020) - potrà essere erogato anche ai liberi professionisti con disabilità, che finora erano ingiustamente esclusi da questa provvidenza economica.

Dopo più di un anno, la norma correttiva contenuta nell’articolo 37 del Decreto “Sostegni-bis”, equipara all’assegno di invalidità le prestazioni erogate, per la stessa finalità, dagli enti di previdenza cui sono obbligatoriamente iscritti i liberi professionisti.

Il chiarimento comporta pertanto l’estensione del “Reddito di ultima istanza” (cd. Bonus 600 Euro) ai soggetti con disabilità, sinora esclusi dalla platea dei beneficiari i quali debbono presentare apposita domanda presso le rispettive casse di previdenza entro il 31 luglio 2021, al fine di ottenere le tranche di 600,00 Euro di marzo e aprile 2020 e 1.000,00 Euro di maggio 2020.

Il 31 maggio dalle 14.30 si terrà il webinar organizzato dalla Fondazione Policlinico Gemelli, intitolato "La ricerca alla portata del paziente: a passi veloci nel mondo dell'oncologia". Oltre ad aver patrocinato l'evento, Aimac interverrà - con il suo vice Presidente Elisabetta Iannelli - per parlare del consenso informato negli studi clinici.

Molti gli spunti di interesse per i malati si cancro che, per partecipare, possono registrarsi cliccando qui.

InFormazione Caregiver OnocologicoA partire da febbraio 2021 è possibile per i soci di Aimac iscriversi al corso gratuito “InFormazione del caregiver oncologico”, percorso realizzato da Aimac insieme a FAVO (Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia) e a ISHEO.

Prendersi cura di una persona malata non è semplice, richiede la capacità di adattarsi continuamente alle sue esigenze in funzione dell’evoluzione della malattia, adempiendo a compiti specifici e gravosi, senza aver mai ricevuto un’adeguata formazione.

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.