aimac

Notizie

Il Prof. De Lorenzo, presidente FAVO, è stato chiamato a partecipare al convegno "The War on Cancer - A patient's journey" che si terrà a Londra il prossimo 21 novebre a Londra. De Lorenzo interverrà alla conferenza, organizzata dal prestigioso settimanale The Economist, come raprresentante dei malati europei in qualità di presidente dell'ECPC - European Cancer Patient Coalition.

Il 18 settembre presso l'Istituto Superiore di Sanità, Viale Regina Elena, 299 Auditorium Pocchiari, si terrà un evento internazionale per la lotta contro il cancro del colon-retto: Workshop Colomed 2017.

Logo snc

Sono online le graduatorie provvisorie dei progetti di servizio civile gestiti da AIMaC - Bando Ordinario 2017: Informacancro Nord, Informacancro Centro, Informacancro Sud.
Le graduatorie diventano definitive solo dopo l’approvazione del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Vi ricordiamo che i candidati idonei non selezionati, cioè coloro che pur avendo superato le selezioni si collocano in graduatoria in una posizione successiva al numero di posti disponibili, potrebbero essere contattati tramite e-mail per subentrare in posti vacanti dello stesso progetto o di altri progetti gestiti da FAVO. Nell’individuazione dei volontari subentranti, FAVO terrà conto dei seguenti criteri in ordine di priorità: posizione in graduatoria, area e settore di impiego, contiguità territoriale delle sedi di attuazione del progetto.

Non è ancora possibile indicare la data di partenza dei progetti, ma vi consigliamo di rimanere in contatto con le sedi servizio e di consultare periodicamente il sito e la posta elettronica per essere aggiornati

Per accedere alle graduatorie consulta questa pagina.

L'ospedale Ospedale Policlinico San Martino ha pubblicato un opuscolo dal titolo “Ricette per pazienti oncologici in fase attiva o non attiva di terapia”, a cura di Samir Giuseppe Sukkar e delle dietiste Gloria Noli e Myriam Cornicelli, contenente alcune piccole indicazioni, consigli e ricette che possono aiutare a contrastare alcuni sintomi in caso di tumore. 

Scarica il pdf

aimac uicc c2c4cAiuta la squadra italiana che parteciperà alla corsa ciclistica “Country 2 Country 4 Cancer 2017” a raccogliere fondi destinati ad ampliare le attività di AIMaC! Con una piccola donazione potrai sostenere i nostri servizi di accoglienza e informazione per i malati di cancro e le loro famiglie.

Dopo il grande successo della prima edizione nel 2016, a settembre 2017 si terrà la seconda edizione della “European Country 2 Country 4 Cancer Ride” organizzata da Bristol-Myers Squibb (BMS), azienda biopharma globale la cui missione è scoprire, sviluppare e fornire farmaci innovativi che aiutino i pazienti affetti da malattie gravi. Obiettivo della corsa sarà quello di sostenere la “Union for International Cancer Control (UICC)” e alcuni dei suoi membri, tra i quali AIMaC, attraverso una raccolta fondi per la lotta contro il cancro.

Questa seconda edizione del giro partirà l'8 settembre 2017 e durerà 18 giorni, durante i quali 78 dipendenti BMS, provenienti da tutta Europa, si divideranno in 6 diverse squadre nazionali. Ciascuna squadra percorrerà 720 km in 3 giorni, partendo dalla Germania e arrivando fino al Regno Unito attraverso la Svizzera, l'Italia, la Francia e la Spagna.

La squadra italiana ha scelto AIMaC come associazione a cui destinare i fondi raccolti, che saranno utilizzatiI per estendere e potenziare il Servizio Informativo Nazionale in Oncologia e assicurare così una terapia informativa personalizzata ai pazienti e i loro familiari.

Logo snc

E’ possibile consultare i calendari con le indicazioni necessarie per partecipare ai colloqui di selezione dei progetti di Servizio Civile gestiti da FAVO. I calendari sono aggiornati periodicamente.

Per partecipare alle selezioni è necessario presentarsi nelle date, negli orari e nei luoghi indicati muniti di valido documento di identità. La mancata partecipazione ai colloqui comporta l’esclusione del candidato.

Logo snc

E’ stato pubblicato sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale il nuovo “Bando per la selezione di n. 26.304 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale in Italia e all’estero” rivolto a giovani di età compresa tra il 18 e i 28 anni compiuti, pubblicato in data 24 maggio 2017 (per informazioni esaustive sui requisiti necessari per l’ammissione, è possibile consultare il Bando Nazionale 2017)

Nell’ambito del Bando, AIMaC, in partenariato con FAVO, recluta 143 volontari in 3 progetti nazionali:

  • Informacancro Nord 2017;
  • Informacancro Centro 2017;
  • Informacancro Sud 2017.

I progetti si prefiggono di migliorare la conoscenza e consapevolezza della dimensione familiare, sociale e sanitaria del cancro da parte dei giovani italiani, superando l’isolamento e la discriminazione dei malati oncologici vittime dello stigma negativo del cancro come malattia inguaribile e incurabile sia in ambiente sociale che lavorativo, con la creazione di un’adeguata formazione civica, sociale, culturale e professionale dei volontari in merito alle esigenze di informazioni mirate e accoglienza dei malati di cancro e delle loro famiglie.

WELFARE AZIENDALE E NUOVE FRAGILITÀ VERSO UNA NUOVA VISIONE DI SOSTENIBILITÀ AL LAVORO
Incontri EllePì – 26 Maggio 2017 – ore 18:00
Telethon Academy – Via Varese 16b – Roma

Venerdì 26 maggio 2017 a Roma, nella splendida cornice della Fondazione Telethon, la Fondazione Lavoroperlapersona (www.lavoroperlapersona.it) dedica il suo Incontri EllePì di maggio a un confronto sulle policy da adottare in ambito aziendale e manageriale sul tema del wellness at work. Elisabetta Iannelli vicepresidente di AIMaC e Segretario generale della Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia è stata inviata a dalla Fondazione Lavoroperlapersona per illustrare le difficoltà che le persone malate di cancro incontrano sul posto di lavoro e per indicare le possibili soluzioni per una reale inclusione lavorativa.
http://www.lavoroperlapersona.it/welfare-aziendale-nuove-fragilita/
 
Il valore del lavoro per un malato di cancro è molto più che economico: è vita, è dignità, è rispetto della persona

"In Italia vivono oltre 3.000.000 di persone che hanno o hanno avuto una diagnosi di cancro, di cui 1.000.000 in età lavorativa. Gli ostacoli che si vengono a creare a causa del tumore del lavoratore dipendente, da difficoltà individuale rischiano di diventare crisi aziendale, ma possono essere superati con il dialogo ed è questa la via da percorrere per una reale inclusione sociale e lavorativa di chi lotta per vincere la vita dopo il cancro"
 
Elisabetta Iannelli - Avvocato civilista

Scarica il comunicato stampa

Campagna di informazione - Progetto screening “Io combatto il cancro” - Progetto pilota sardegna

Coordinatore nazionale del progetto: dott.ssa Maria Teresa Ionta
Responsabile della comunicazione e regia, Pierandrea Maxia , Publimage & c sas

Il 25 Maggio 2017, alle ore 11 presso la sala della Mediateca del Mediterraneo (MEM), Via Mameli 164 ( ex mercato civico via Pola),  viene presentato il progetto screening  “Io combatto il cancro” ,  realizzato e promosso dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) con il Patrocinio dell’ Assessorato dell’Igiene e Sanità e dell’Assistenza Sociale RAS, della Azienda per la Tutela della Salute RAS (ATS), degli Ordini provinciali dei Medici e degli Odontoiatri, di Federfarma Sardegna, dei Comuni di Cagliari, Oristano, Nuoro e Sassari.

Il progetto verrà diffuso capillarmente su tutto il territorio sardo attraverso una campagna di informazione e sensibilizzazione che si avvarrà di una componente cartacea e di una componente audio-visiva.

Come altre Regioni del Sud anche la Sardegna non raggiunge l'obiettivo di adesione agli screening  - afferma la dott.ssa Maria Teresa Ionta, Cordinatore Nazionale del Progetto Screening dell'AIOM. Sull’Isola, infatti,  l’adesione a mammografia, Pap Test e ricerca del sangue occulto nelle feci è inferiore al 60%, ritenuta la soglia minima  per uno screening di efficacia.  Con una serie di iniziative gli specialisti dell’AIOM vogliono incentivare, tra tutta la popolazione, la prevenzione secondaria di neoplasie importanti come quella al seno, alla cervice uterina e al colon-retto: si tratta di un progetto pilota da estendere poi in tutta Italia.

dirittiallavitaOncoguida è il servizio di informazione per i malati di cancro e per le loro famiglie, ma anche per i curanti, le istituzioni, gli amministratori sanitari e i volontari. Il sito Oncoguida.it, nato dalla collaborazione tra AIMaC, il Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità, DS Medigroup e Federsanità Anci, è uno strumento di immediata e semplice consultazione per sapere a chi rivolgersi per indagini diagnostiche, terapeutici, sostegno psicologico, riabilitazione, assistenza e per essere informati sui propri diritti.

Leggi l'articolo completo di Elisabetta Iannelli su Oncoline - Diritti alla Vita http://diritti-alla-vita.blogautore.repubblica.it/2017/05/05/oncoguida-it-il-virgilio-telematico-delloncologia/

 

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!