aimac logo

Notizie

tavola rotonda anaaoOggi alle 16 il Presidente De Lorenzo interverrà alla Tavola Rotonda organizzata da Anaao ASSOMED – Associazione Medici Dirigenti sul tema: “1978-2018: Quarant’anni di Servizio Sanitario Nazionale, i protagonisti legislativi” nell’ambito del convegno Sanità 4.0 Ci curiamo del futuro, che si terrà a Roma, presso Spazio Novecento.

Insieme al Prof. De Lorenzo - Ministro della sanità 1989 – 1993, interverranno Mariapia Garavaglia - Ministro della sanità 1993-1994, Rosy Bindi - Ministro della sanità 1996-2000, Livia Turco - Ministro della sanità 2006-2008, Renato Balduzzi - Ministro della salute 2011-2013 e Beatrice Lorenzin Ministro della salute 2013-2018.

Il dibattito sarà moderato da Paolo Russo.

Scarica il programma dettagliato

È indetta l'assemblea ordinaria dell'Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici - AIMaC ONLUS - che si terrà il giorno 30 giugno 2018 alle ore 05.00, presso la sede della stessa sita in Roma Via Barberini n.11, in prima convocazione ed occorrendo mercoledì 18 luglio 2018, alle ore 10.30, nello stesso luogo in seconda convocazione, per deliberare sul seguente ordine del giorno:

1. Relazione del Presidente sull’attività svolta nell’anno 2017;
2. Approvazione bilancio consuntivo2017;
3. Approvazione bilancio preventivo 2018;
4. Approvazione programma attività per l’anno 2018 – iniziative per la celebrazione del ventennale di AIMaC;
5. Varie ed eventuali.

Scarica la convenzione e la delega (pdf)

Il prossimo 25 e 26 giugno, a Parigi, si terrà il 10° Simposio mondiale sulla Oncologia di Precisione, organizzato dal Network Mondiale sull'Innovazione (WIN). Il titolo dell'evento di quest'anno sarà "Vincere la guerra contro il cancro".
Al simposio parteciperà anche Francesco De Lorenzo, come presidente ECPC, in rappresentanza dei malati oncologici. Il Prof. De Lorenzo interverrà con una relazione intitolata "Accesso dei pazienti all’Oncologia di precisione”.

Corso di formazione per la preservazione della fertilità nei pazienti oncologici

Si terrà a Napoli l'8 giugno 2018 presso l'Hotel Royal Continental il Corso di formazione per la preservazione della fertilità nei pazienti oncologici organizzato da Istituto Superiore Di Sanità  e Registro Nazionale della PMA in collaborazione con A.O.U. Federico II di Napoli, Chirurgia Ostetrica e Ginecologica Laparotomica ed Endoscopica e il Centro di sterilità ed Infertilità di Coppia.

Obbiettivo del corso è "Coordinare l’azione dei medici che operano in campo oncologico con gli esperti della medicina riproduttiva e con gli psicologi per poter offrire una cura efficiente e completa ai pazienti oncologici in età pre-fertile e fertile."

Scarica il programma 
Scarica la domanda di adesione 

dirittiallavitaNuovo capitolo di #dirittiallavita su Oncoline di Repubblica.it “Ho 20 anni ed ho subito un intervento di orchiectomia, la mia vita è cambiata totalmente; ad oggi le paure e le domande che mi perseguitano sono tante. Mi aiutate a capire che futuro posso aspettarmi: altre terapie, controlli diagnostici, rischio di recidive o di aggravamento, consigli sull’alimentazione..."

Le risposte a questi e a tanti altri dubbi, nel nuovo libretto di Aimac "Il cancro del testicolo"
http://diritti-alla-vita.blogautore.repubblica.it/2018/04/27/tumore-dei-testicoli-teniamocelistretti/

La Cuzzolin editore, presenta a Roma, in anteprima nazionale, giovedì 3 maggio, ore 18:30, a palazzo Ferrajoli, l'ultimo libro scritto da Marina Ripa Di Meana "Ora ti Curo Io. Ho preso il cancro per le corna". Il volume, realizzato a quattro mani con il giornalista e scrittore Marino Collaciani, è una vera lezione di vita su come affrontare, con il sorriso, i momenti più difficili. La nota "first lady" del jet set italiano, si racconta, per l'ultima volta, prima della scomparsa a causa della bruttissima malattia che le ha tolto la vita, ma non la voglia di vivere. a Cuzzolin editore, presenta a Roma, in anteprima nazionale, giovedì 3 maggio, ore 18:30, a palazzo Ferrajoli, l'ultimo libro scritto da Marina Ripa Di Meana "Ora ti Curo Io. Ho preso il cancro per le corna". Il volume, realizzato a quattro mani con il giornalista e scrittore Marino Collaciani, è una vera lezione di vita su come affrontare, con il sorriso, i momenti più difficili. La nota "first lady" del jet set italiano, si racconta, per l'ultima volta, prima della scomparsa a causa della bruttissima malattia che le ha tolto la vita, ma non la voglia di vivere. 

Alla presentazione del libro interverranno il presidente di Aimac Francesco de Lorenzo, l'editore Maurizio Cuzzolin, l'autore Marino Collacciani, il produttore cinematografico Pietro Innocenzi e il figlio adottivo di Carlo e Marina Ripa di Meana Andrea Cardella.

loghi iss aimac artoiL’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l’Associazione italiana malati di cancro, parenti e amici (Aimac) e l’Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate (ARTOI), sta conducendo un'indagine conoscitiva sul tema “Terapie integrate nei pazienti in trattamento oncologico”.  

Lo scopo della ricerca è comprendere quali prodotti (integratori, fitoterapici, nutraceutici ecc.) e pratiche/trattamenti (agopuntura, yoga, reiki ecc.) vengono comunemente utilizzati dai pazienti, a supporto delle terapie convenzionali (chemioterapia, radioterapia ecc.). 

L’esito dell’indagine ci aiuterà infatti a conoscere l’utilizzo degli approcci integrati e a diffondere informazioni scientificamente validate sui vari trattamenti, con particolare riferimento agli effetti biologici, alla loro efficacia e alle interazioni con le terapie oncologiche convenzionali (chemioterapia, radioterapia, terapia ormonale, terapie a base di anticorpi monoclonali, ecc.). 

In riferimento alla tua esperienza personale come paziente, ti invitiamo a compilare un breve questionario anonimo, cliccando sul banner sottostante e registrandoti sul sito medintegra.iss.it:

terapie integrate

Riceverai una email per completare la registrazione e poi potrai compilare il questionario.

I dati degli utenti verranno cancellati in automatico appena saranno pubblicati i risultati del questionario.

Per qualsiasi problema puoi contattarci all’indirizzo arearicerca@aimac.it

Studio di fase III, in aperto, randomizzato, a due bracci, con Nivolumab in combinazione con Ipilimumab rispetto a Extreme Regimen (cetuximab + cisplatino/carboplatino + fluorouracile) come terapia di prima linea per carcinoma ricorrente o metastatico a cellule squamose della testa e del collo (SCCHN).

Sul Corriere della Sera Salute di domenica 11 marzo è stato pubblicato un importante articolo sui costi sociali del cancro. Nell'articolo Elisabetta Iannelli, vice presidente Aimac, parla delle azioni che Aimac conduce da oltre 20 anni per la tutela dei diritti del malato oncologico e del progetto “Pro Job - Lavorare durante e dopo il cancro”, che prevede strumenti volti a promuovere l’inclusione dei malati (e dei loro familiari) nel mondo produttivo, agevolando i rapporti fra impresa e lavoratori.

È possibile leggere l'articolo nella sezione Sportello Cancro del sito Corriere.it.

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!