aimac logo

Esercizi di automassaggio

Gli esercizi di seguito descritti si possono eseguire da soli dopo aver indossato il tutore elasto-compressivo o aver applicato il bendaggio compressivo.

Esercizi di automassaggio dei linfonodi da ripetere 5 volte

 

linfedema-4

1. Seduti in posizione rilassata o sdraiati supini, concentrarsi sul respiro e posizionare le mani sul collo tenendo le dita unite. Portare i gomiti in alto ed eseguire con i polpastrelli a piatto piccoli movimenti semicircolari al di sotto di ciascun orecchio, esercitando una pressione leggera.

 

 

 linfedema-5

2. Rimanendo nella stessa posizione, spostare le mani in avanti e leggermente in basso sotto l’angolo della mandibola ed eseguite con i polpastrelli a piatto piccoli movimenti semicircolari, esercitando una pressione leggera.

linfedema-6

 

 

3. Rimanendo nella stessa posizione, spostare le mani alla base del collo nella fossetta al di sopra della clavicola e come prima ripetere con i polpastrelli a piatto piccoli movimenti semicircolari, esercitando una pressione leggera verso il basso. Quindi spostare le mani nella fossetta sotto la clavicola e ripetere il massaggio.

 

 linfedema-7

4. Rimanendo nella stessa posizione, massaggiare i cavi ascellari in successione iniziando dal lato non affetto, eseguendo con la mano controlaterale a piatto e piccoli movimenti semicircolari verso l’alto, esercitando una pressione leggera.

 

 linfedema-8

 


5.
Rimanendo nella stessa posizione, flettere il braccio non interessato dal linfedema e con la mano a piatto effettuare sfioramenti della pelle della regione mediale del braccio verso la spalla con piccoli movimenti ondulatori, esercitando una leggera pressione.

 

linfedema-9a

 


6.
Rimanendo nella stessa posizione, spostare le mani circa a metà dei solchi inguinali e come prima ripetere con i polpastrelli a piatto piccoli movimenti semicircolari, esercitando una pressione leggera verso l’alto.

linfedema-9b

 


7.
Infine, sempre rimanendo nella stessa posizione, spostare le mani lateralmente all’ombelico, circa 4-5 cm lateralmente e come prima ripetere con i polpastrelli a piatto piccoli movimenti semicircolari, esercitando una pressione leggera verso l’alto.

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 23746 volte Ultima modifica il Venerdì, 25 Settembre 2020

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.