aimac

Altri trattamenti per il linfedema

Pompa di compressione

Si tratta di una macchina costituita da un apparato motore e da un manicotto gonfiabile da infilare nell'arto. Il manicotto è disponibile in diverse misure. All'accensione della macchina, il manicotto comincia a gonfiarsi per qualche minuto, poi si sgonfia lentamente. È indispensabile non superare mai la pressione consigliata dal terapista al fine di non peggiorare il gonfiore.

Prima di iniziare il trattamento con la pompa di compressione è bene sottoporsi a sedute di linfodrenaggio manuale per drenare la linfa dall'area interessata.

Consigli pratici

  • Non usare la pompa in presenza di un'infezione o infiammazione.
  • Prima di applicare la pompa togliere il tutore o il bendaggio elasto-compressivo e rimetterlo alla conclusione della seduta.
  • Durante la seduta, tenere l'arto poggiato sul bracciolo della poltrona o, nel caso della gamba, sul divano o sul letto. Se si avverte dolore interrompere il trattamento e consultare il medico.
  • Se la parte alta dell'arto interessato appare più gonfia laddove arriva il manicotto, consultare il medico.

 

Talvolta, è possibile combinare i trattamenti descritti con altre tecniche. Alcune delle seguenti modalità terapeutiche sono di recente introduzione ed è necessario approfondire gli studi per accertare se sono veramente efficaci contro il linfedema.

Chirurgia

Si usa in casi rari nel trattamento del linfedema. Talvolta è utile per ridurre il gonfiore del volto e dell'area genitale oppure per ridurre le dimensioni dell'arto interessato attraverso la rimozione della cute e dello strato sottostante.

Sono in via di sviluppo delle tecniche molto sofisticate che presuppongono il trapianto o la creazione di nuovi vasi linfatici nell'area colpita. Essendo a livello sperimentale, sono disponibili solo presso centri altamente specializzati.

La liposuzione è un intervento che permette di aspirare il grasso in eccesso attraverso una serie di piccoli tagli. Dopo l'intervento si applica un bendaggio compressivo all'arto che deve essere tenuto poggiato. Dopo un paio di settimane il bendaggio è sostituito da un tutore elasto-compressivo da portare per alcuni mesi fino alla riduzione del gonfiore.

Laserterapia

L'energia luminosa emessa da un raggio laser è un trattamento di recente introduzione. Può migliorare la circolazione linfatica, ammorbidire il tessuto indurito e ridurre il gonfiore, e sembra essere particolarmente efficace per il trattamento del linfedema del braccio.

Terapia all'ossigeno iperbarico

Questa terapia consiste nella somministrazione di ossigeno che si respira stando comodamente seduti all'interno di una camera iperbarica. È stata sperimentata sulle persone sofferenti di linfedema perché si pensa che possa stimolare la circolazione linfatica e ridurre il gonfiore.

Metodo Kinesio® Taping

Questa tecnica è nata come rimedio per i traumi sportivi e solo di recente è stata provata per il trattamento del linfedema. Consiste nell'applicazione di uno speciale cerotto sulla pelle che solleva delicatamente lo strato cutaneo più superficiale, consentendo in questo modo alla linfa superficiale di defluire più agevolmente. Il cerotto è impermeabile e può rimanere in sede per diversi giorni. Si usa in combinazione con il tutore/bendaggio elasto-compressivo o su aree difficili da trattare con la terapia contenitiva.

Informazioni aggiuntive

Letto 2311 volte Ultima modifica il Venerdì, 27 Settembre 2013

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

×

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!