aimac

Fasce di reperibilità

Poiché lo stato di malattia giustifica l'assenza dal lavoro e il diritto a percepire l’indennità di malattia, il lavoratore ammalato ha l'obbligo di rendersi reperibile al domicilio comunicato nel caso in cui il datore di lavoro o l’INPS richiedano eventuali visite fiscali da parte dei medici dell'INPS o dell'ASL. Le fasce di reperibilità per la visita fiscale sono le seguenti:

  • dipendenti pubblici: dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 di tutti i giorni, inclusi domenica e festivi;
  • dipendenti privati: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00 di tutti i giorni, inclusi domenica e festivi;

In caso di assenza dell’interessato, il medico lascia nella cassetta postale un avviso con il quale si convoca il lavoratore alla visita fiscale presso l'ambulatorio della ASL. La mancata, ingiustificata presentazione alla visita determina la perdita totale o parziale dell'indennità di malattia e l'irrogazione di sanzioni disciplinari che possono arrivare, nei casi più gravi, fino al licenziamento per giusta causa. Per i malati oncologici l'obbligo di reperibilità, oltre ad essere spesso sofferto come una costrizione che può peggiorare lo stato psico-fisico già messo a dura prova, non è strettamente necessario essendo ampiamente documentato il motivo dell'assenza.

Sia i dipendenti pubblici [1] che quelli privati [2], sono espressamente esclusi dall'obbligo di reperibilità qualora l'assenza sia riconducibile a patologie gravi che richiedono terapie salvavitao a stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta (superiore o pari al 67%).


[1] DM 206/2009 “Determinazione delle fasce orarie di reperibilità per i pubblici dipendenti in caso di assenza per malattia” e circolare n. 1 del 30/4/2009 emanati dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, anche in seguito alle segnalazioni di AIMaC e FAVO riguardo alle problematiche connesse con le fasce di reperibilità nel pubblico impiego. La circolare contiene chiarimenti in ordine alle fasce di reperibilità in caso di malattia specificatamente per i malati oncologici.

[2] DM Lavoro 11/1/2016 di attuazione dell’art. 25 del D. Lgs.14 settembre 2015, n. 151.

PdfButton

Letto 20629 volte Ultima modifica il Mercoledì, 06 Aprile 2016

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.