aimac logo

Trattamenti di combinazione per il mieloma

La chemioterapia viene spesso somministrata in combinazione con le terapie a bersaglio molecolare e con gli steroidi. Queste combinazioni includono:

  • ciclofosfamide, talidomide e desametasone (CTD);
  • melphalan, prednisolone e talidomide (MPT);
  • bortezomib (Velcade®), melphalan e prednisone (VMP);
  • bortezomib (Velcade®), talidomide e desametasone (VTD);
  • bortezomib (Velcade®), ciclofosfamide e desametasone (VCD).

La durata del trattamento dipende dalle sostanze utilizzate e dalla risposta del mieloma alle terapie. Se la terapia è somministrata per infusione in vena, può essere utile l’applicazione di un catetere venoso centrale, un tubicino di plastica che viene inserito in anestesia nel torace in una vena vicina al cuore, oppure di un catetere venoso centrale a inserimento periferico (o PICC), un tubicino di plastica che viene introdotto in anestesia locale attraverso una vena al livello della piega del gomito fino all’altezza del cuore.

In alcuni casi si può utilizzare un catetere venoso centrale impiantabile con reservoir (port-a-cath), un tubicino di plastica che s’impianta completamente sotto cute. S’introduce attraverso una vena e viene guidato fino a un’apertura, detta appunto porta, all’altezza della clavicola destra.

I cateteri possono rimanere in sede durante il ciclo di terapia e possono essere utilizzati, oltre che per la somministrazione dei farmaci, anche per il prelievo di campioni di sangue. L’infermiere vi insegnerà a curare l’igiene del catetere una volta a casa.

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 7721 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Aprile 2018

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.