aimac logo

Stadiazione per il mieloma

Conoscere lo stadio di sviluppo del mieloma aiuta i medici a individuare il trattamento più adeguato per il singolo caso. Generalmente, lo sviluppo del mieloma passa attraverso tre stadi, che indicano l’impatto della malattia sull’organismo e quanto velocemente o lentamente essa si sviluppi.

Un sistema di stadiazione molto diffuso per il mieloma è il cosiddetto Sistema di Stadiazione Internazionale (ISS) che prevede i seguenti stadi:

  • stadio 1: il mieloma è asintomatico;
  • stadio 2: il mieloma è in fase intermedia di sviluppo;
  • stadio 3: il mieloma è sintomatico.

I medici tengono conto dell’impatto del mieloma sull’organismo. Per questo possono utilizzare i risultati di esami convenzionalmente definiti criteri CRAB:

  • C – i livelli del calcio risultano aumentati;
  • R – disturbi renali;
  • A anemia;
  • B – danno osseo.

Più recentemente sono stati definiti dei criteri associati a un’alta probabilità di evoluzione verso il danno d’organo (mieloma sintomatico) basati sull’infiltrazione plasmacellulare del midollo, sul livello delle catene leggere circolanti, sulla presenza di lesioni all’esame RMN. In questi casi può essere indicato il trattamento anche prima dell’insorgenza di un danno d’organo.

I medici vorranno sapere anche se avete avuto ripetute infezioni o sintomi correlati all’iperviscosità, ossia all’addensamento del sangue.

Sulla base dei risultati di questi e di altri esami i medici potranno decidere se è opportuno iniziare il trattamento e qual è il trattamento più indicato.

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 27998 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Aprile 2018

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.