aimac logo

La ricostruzione dell’areola e del capezzolo

È l’atto conclusivo del trattamento ricostruttivo, essenziale per conferire un aspetto naturale alla mammella operata. Può essere immediato o differito a quando la mammella avrà assunto la forma definitiva.

Tale intervento si esegue in anestesia locale e in regime di ricovero giornaliero. Il capezzolo viene ricostruito con un piccolo lembo di tessuto locale, intorno al quale si esegue successivamente un tatuaggio per dare forma e colore all’areola (Fig. 7 e 8). Naturalmente il capezzolo non è sensibile. La ricostruzione dell’areola richiede un innesto di cute prelevato dalla piega inguinale oppure un tatuaggio.

Quest’ultima metodica è spesso preferita perché di più semplice esecuzione (richiede 30 minuti e si esegue ambulatorialmente). Spesso è necessario ritoccare anche il colore dell’areola della mammella naturale per ottenere una maggiore uniformità.

ricostruzione-7

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2022. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.