aimac

Consigli pratici sulla radioterapia

Mangiare e bere

  • Seguire una dieta sana e bere molti liquidi; se non si ha voglia di mangiare, meglio piccoli spuntini per tutto l’arco della giornata piuttosto che pasti abbondanti.
  • Perdere un po’ di peso in corso di radioterapia è normale, ma se ha difficoltà a nutrirsi è importante informare il medico.

Cura della cute

  • Normalmente i tatuaggi effettuati per il posizionamento durante la preparazione al trattamento  sono indelebili, ma se sono affiancati a dei segni tracciati con il pennarello, questi non devono essere cancellati. Se si sbiadiscono o si cancellano, non rimediare da soli, ma comunicarlo ai tecnici.
  • Lavare la zona da irradiare possibilmente con acqua tiepida e asciugarla tamponandola delicatamente con un asciugamano, evitando di strofinarla perché si irriterebbe.
  • Non usare saponi e talco profumati, deodoranti, lozioni e profumi perché possono irritare la cute. Potrebbe essere lenitivo applicare delle semplici creme idratanti. 
  • Prima di applicare qualcosa sulla pelle consultare sempre il personale del centro presso cui siete stati in cura.
  • È bene che gli uomini sottoposti a irradiazione della testa e del collo facciano attenzione quando si radono. L’utilizzo di rasoi a tripla lama può facilitare questo compito.

Reazioni cutanee

  • Non applicare creme o medicazioni sulla zona interessata, che appare rossa e dolente o dà prurito, salvo prescrizione del radioterapista oncologo.
  • La cute interessata da una reazione cutanea tende a desquamarsi. Le reazioni cutanee di solito scompaiono nel giro di due-quattro settimane dopo la conclusione del trattamento.

Esposizione al sole

  • Andare al mare o prendere il sole non peggiora la situazione clinica; tuttavia, l’area irradiata è particolarmente sensibile, quindi è bene evitare l’esposizione diretta nelle ore più critiche della giornata e coprirla con indumenti o foulard di cotone o seta. Ciò deve essere protratto per un periodo di almeno sei mesi dopo la conclusione del trattamento al fine di non accrescere l’irritazione con un eventuale eritema solare.
  • Anche a distanza di oltre dodici mesi dalla fine del trattamento usare un solare ad alto fattore protettivo e indossare cappello e camicia a maniche lunghe.
  • È possibile fare il bagno in mare o in piscina appena la reazione cutanea è passata, di solito dopo un mese dalla conclusione del trattamento.

Abbigliamento

  • Preferire vestiti non aderenti, possibilmente in fibra naturale, perché più comodi e meno irritanti per la cute.
  • Evitare camicie dal collo stretto e la cravatta se si è sottoposti a radioterapia del collo.
  • Non indossare il reggiseno se si è sottoposti a irradiazione della mammella, perché lo sfregamento delle spalline e delle bretelle può irritare la cute. In caso di necessità può tornare utile il modello senza spalline come quello utilizzato per la pratica sportiva.

Il fumo

  • È bene smettere di fumare durante la radioterapia, perché ciò accresce l’efficacia dell’irradiazione, riduce gli effetti collaterali e migliora le condizioni generali, oltre a ridurre il rischio di sviluppare altre forme di tumore.

Informazioni aggiuntive

Letto 7408 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Aprile 2016

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

×

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!