aimac logo

L'accesso al centro di radioterapia

Per ragioni di sicurezza, la maggior parte dei centri di radioterapia è ubicata in aree che permettono la costruzione di strutture schermate adeguatamente, affinché le radiazioni erogate restino confinate al bunker.

Le apparecchiature necessarie per il trattamento sono molto complesse e possono essere utilizzate soltanto da personale qualificato. Per tale motivo, i centri di radioterapia sono disponibili il più delle volte presso grandi ospedali o istituti per la cura dei tumori. Se l’ospedale di riferimento non dispone di questa struttura, il paziente potrà ricevere lì il trattamento primario (ad esempio l’intervento chirurgico) e poi essere indirizzati al centro specialistico più vicino per sottoporsi alla radioterapia.

Ogni centro di radioterapia garantisce prestazioni specifiche in funzione della formazione professionale, delle apparecchiature di cui dispone e delle esigenze cui deve rispondere. Di solito, la radioterapia a fasci esterni e la brachiterapia si effettuano in regime ambulatoriale, ma se il paziente è in condizioni precarie o deve essere sottoposto contemporaneamente a cicli di chemioterapia, il radioterapista, eventualmente in accordo con l’oncologo laddove l’unità di radioterapia non disponga di posti letto, potrebbe ritenere opportuno praticare la terapia in regime di ricovero.

Generalmente prima di iniziare il trattamento, il paziente viene sottoposto a una visita collegiale (chirurgo oncologo, oncologo, radioterapista) per decidere la strategia terapeutica. Il ciclo di radioterapia è, invece, stabilito esclusivamente dal radioterapista, il quale, sulla base della documentazione medica, valuta le finalità e il tipo di terapia più idonei al caso.

Durante la prima visita il radioterapista informerà il paziente circa:

  • scopo, tipo e durata del trattamento;
  • potenziali effetti collaterali;
  • eventuali alternative terapeutiche.

Se non comprende le informazioni che riceve, il paziente ha il diritto di chiedere ulteriori chiarimenti, anche perché prima di iniziare la terapia deve esprimere il consenso informato al trattamento firmando l’apposito modulo.

 

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 5714 volte Ultima modifica il Mercoledì, 23 Settembre 2020

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.