aimac logo

Il S.I.R.D.E.

La rilevanza dei casi di tumore di origine professionale dovuti all’esposizione ad agenti cancerogeni presenti nell’ambiente di lavoro ha determinato un articolato quadro normativo per tutelare la salute dei lavoratori. In particolare, il Decreto del Ministero della Salute n. 155/2007 ha istituito il Registro di Esposizione ad Agenti Cancerogeni e Mutageni (di seguito il Registro) nel quale ogni datore di lavoro riporta i dati riguardanti gli agenti cancerogeni utilizzati, i lavoratori esposti, l’attività svolta da ciascuno, il valore dell’esposizione in termini d’intensità, frequenza e durata. La tenuta del Registro è affidata al medico competente.
Per agevolare tale compito, l’INAIL ha predisposto uno specifico strumento applicativo denominato S.I.R.D.E. (Sistema Informativo Rilevazione Dati Espositivi). Attraverso un’interfaccia web semplice e intuitiva sarà possibile adempiere agli obblighi di legge, come anche compilare e trasmettere via web il Registro in modalità efficiente, guidata e giuridicamente corretta.

Il S.I.R.D.E. è utilizzabile su tutto il territorio nazionale ed è compatibile con archivi preesistenti.
I dati del Registro devono essere custoditi e trasmessi nel rispetto delle norme riguardanti il segreto professionale e la tutela della privacy.

Attraverso il S.I.R.D.E. ogni azienda avrà l’opportunità di gestire in maniera informatizzata l’istituzione e l’aggiornamento dei Registri, come anche di trasmetterli in tempo reale all’INAIL, Settore Ricerca, Dipartimento Medicina del Lavoro, in modalità guidata e conforme al dettato di legge; l’INAIL, da parte sua, potrà agire in maniera più efficace sul fronte della prevenzione, potenziando le procedure e i flussi informativi per rendere accessibili agli operatori interessati una quantità crescente di dati.

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 2835 volte Ultima modifica il Martedì, 04 Febbraio 2014

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.