aimac logo

L'ormonoterapia per il cancro del rene

Le più recenti sperimentazioni cliniche non hanno fornito risultati incoraggianti in merito all’efficacia dell’ormonoterapia nel cancro del rene; infatti, nonostante per lungo tempo si sia pensato che la terapia ormonale potesse avere una certa efficacia, vista la presenza di recettori per gli estrogeni sulle cellule di carcinoma renale, nella realtà sia il tamoxifene che il megestrolo acetato non si sono dimostrati più efficaci delle altre modalità terapeutiche. Tuttavia, l’oncologo può ritenere opportuno prescrivere un trattamento orale a base di megestrolo o medrossiprogesterone acetato, farmaci che possono dare un beneficio sintomatologico e che vengonopertanto utilizzati come terapia di supporto finalizzata a stimolare l’appetito e ridurre la perdita di peso.

L’ormonoterapia ha di solito pochi effetti collaterali, quasi sempre di lieve entità.

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 5356 volte Ultima modifica il Giovedì, 19 Aprile 2018

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.