aimac

Prefazione: il melanoma

In Italia vengono diagnosticati ogni anno circa 11.500 nuovi casi di melanoma. L’incidenza annua è attualmente pari a 14,3 casi/100.000 nei maschi e 13,6/100.000 nelle femmine. Esistono altri tipi di tumori cutanei, i più frequenti dei quali sono il carcinoma a cellule squamose e il carcinoma a cellule basali, che però non sono oggetto di questa pubblicazione.

Una svolta importante nel trattamento del melanoma è rappresentata dall’introduzione dell’immunoterapia, che potenzia l’azione del sistema immunitario contro la malattia attraverso la somministrazione di farmaci biologici. Una vera e propria rivoluzione che ha profondamente cambiato l’andamento della malattia, aumentando notevolmente la sopravvivenza e la sua cronicizzazione.

Tenendo presente questo, ciò che deve interessare la persona malata è la “pianificazione del trattamento”, definita da un’équipe composta da vari specialisti, che deve puntare ad elaborare la terapia più indicata per il singolo paziente prendendo in considerazione vari fattori quali l'età, le condizioni generali e lo stadio del tumore.

Durante questo percorso, un grande sostegno può essere assicurato dalle associazioni di volontariato che si occupano di prevenzione del melanoma, di offrire informazioni su strutture e servizi per diagnosi, cura e riabilitazione nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), di integrazione sociale, riabilitazione e difesa dei diritti civili rispetto al lavoro, alla pensione, all'assistenza.

Per rispondere meglio alle esigenze delle persone affette da melanoma e per prenderle per mano e accompagnarle lungo il complesso iter diagnostico-terapeutico-assistenziale, le associazioni AIMaMe, A 4 mani, Melanoma Italia Onlus (MIO), Associazione Contro il Melanoma (ACM), Fondazione Melanoma, e Piccoli Punti hanno deciso di costituire un gruppo di lavoro sul melanoma all’interno della Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (F.A.V.O.) al fine di armonizzare le rispettive attività finalizzate a facilitare il percorso di cura.

Questo libretto nasce dalla collaborazione tra AIMaC e AIMaMe, con il determinante contributo del Comitato Scientifico di quest’ultima, e rappresenta la prima concreta prova di ‘sinergia con potenziamento’, a dimostrazione che il volontariato oncologico è in grado non solo di colmare le lacune del SSN, ma di anticipare con le proprie risorse nuove iniziative per dare risposte ai nuovi bisogni dei malati.

Letto 917 volte

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

×

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!