aimac logo

Terapia di sostituzione con ormone tiroideo

La tiroide secerne ormoni indispensabili per il regolare svolgimento di molte funzioni del nostro organismo. Se è rimossa chirurgicamente, la produzione degli ormoni tiroidei cessa. Per tale motivo dopo l’intervento chirurgico si prescrive una terapia di sostituzione degli ormoni tiroidei (o TSO): normalmente è sufficiente assumere un preparato contenente l’ormone tiroxina (T4) (in compressa o in formulazione liquida) una volta al giorno, possibilmente la mattina a digiuno, 20-30 minuti prima di colazione o dell’assunzione di altri farmaci, onde evitare che questi interferiscano con l’assorbimento della tiroxina.

Il dosaggio della tiroxina varia da paziente a paziente e viene stabilito sulla base del risultato del test per la determinazione del livello di tireotropina che si prescrive nei primi tempi successivi alla tiroidectomia.

Nel primo periodo dopo l’intervento, nei pazienti a rischio intermedio-elevato di ripresa di malattia, è opportuno somministrare un dosaggio ormonale lievemente superiore rispetto al dosaggio sostitutivo, in grado di sopprimere i livelli di TSH. In questi casi il medico vi può richiedere di sottoporvi più frequentemente ad analisi per controllare i livelli della tireotropina e degli ormoni tiroidei nel sangue.

Il periodo di adeguamento della terapia di sostituzione ormonale potrebbe durare anche alcuni mesi, durante i quali potreste avvertire qualche lieve disturbo attribuibile al dosaggio inadeguato dell’ormone. Tuttavia, tutti i disturbi dovrebbero scomparire con l'individuazione della giusta dose.

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 8624 volte Ultima modifica il Venerdì, 17 Giugno 2016

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.