aimac

Condividere le esperienze della vita quotidiana

In generale, il tempo trascorso con i figli è sempre prezioso, anche quando la qualità è ridotta dai sintomi della malattia o dagli effetti collaterali dei trattamenti.

Consigli pratici

Stare insieme

  • Pensate a cose da fare insieme che non richiedono molta energia: leggere, guardare la TV, scrivere una storia della vostra famiglia, giocare con la plastilina, con la pasta e altri materiali da manipolare e forgiare nelle forme più svariate.
  • Programmate cose divertenti. Il riso è una buona medicina per tutti voi.

In ospedale

  • Se siete ricoverati, i bambini possono:
    • venirvi a trovare in camera oppure nell'apposita sala riservata alle visite. Chiedete al personale di reparto se sono disponibili altri luoghi in cui incontrarvi;
    • telefonare;
    • inviare messaggi registrati;
    • mandare disegni o fotografie.
  • I bambini potrebbero fare domande spinti dalla curiosità di conoscere tutto su ciò che vedono. Spiegate loro le procedure, se si dimostrano interessati o preoccupati al riguardo o se pensate che ciò possa aiutarli ad essere più sereni e tranquilli circa il vostro ricovero. Spiegate loro come funziona il letto, a cosa serve il campanello, come vengono serviti i pasti e fate conoscere loro tutte le persone che si prendono cura di voi.

A casa

  • Quando rientrate a casa, anche un bambino piccolo può essere coinvolto nel dare una mano, per esempio portandovi a letto da bere o da mangiare oppure il giornale o un libro da leggere.
  • Se i bambini fanno domande sulla malattia, leggete insieme un libro sul corpo umano, fate loro vedere dov'è localizzato il tumore e spiegate loro che cosa sta accadendo dal punto di vista fisico.

Ascoltateli.

I benefici derivanti dalla condivisione delle esperienze

Il vostro comportamento può fare la differenza nelle reazioni della vostra famiglia e dei vostri figli.

  • È importante trascorrere più tempo con i figli. Condividere le emozioni può rafforzare il legame tra voi.
  • I bambini possono accrescere la loro capacità di affrontare altre esperienze difficili nella vita. Possono diventare più indipendenti e acquistare più fiducia in se stessi. Potrebbero diventare più responsabili, più sensibili alle esigenze altrui e più capaci di comprendere e amare gli altri.

Informazioni aggiuntive

Letto 1053 volte Ultima modifica il Venerdì, 18 Ottobre 2013

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

×

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!