aimac logo

Diagnosi per il cancro del colon-retto

Solitamente l'iter diagnostico comincia dal medico di medicina generale, che vi visita e vi fa domande sulla storia familiare e sulle condizioni generali. Dopo la visita, se lo ritiene opportuno, potrà inviarvi allo specialista per una più approfondita valutazione ed eventuale esecuzione di ulteriori esami.

In ospedale il medico che vi prende in cura raccoglie l'anamnesi; prima di procedere all'esame fisico, che comprende l'esame rettale digitale. Per eseguirlo il medico indossa un guanto lubrificato e quindi inserisce un dito attraverso l'ano per tastare la presenza di eventuali masse o rigonfiamenti. Quest'esame può essere leggermente fastidioso, ma non è doloroso.

Proctoscopia - Sigmoidoscopia: Servono al medico per esaminare la parete interna del retto, del sigma o del colon. Si eseguono in ospedale anche ambulatorialmente, non sono dolorose e consentono di fare ritorno a casa dopo l'esame.

Dopo avervi fatto sdraiare sul fianco sinistro sul lettino con le gambe flesse, il medico introduce delicatamente un tubo sottile attraverso l'ano (il proctoscopio è corto e arriva solo fino al retto, il sigmoidoscopio è  più lungo e può essere spinto fino al retto-sigma) al quale è attaccata una piccola pompa che insuffla aria all'interno dell'intestino. In seguito a ciò, avvertirete lo stimolo di evacuare, ma questa fastidiosa sensazione scompare gradualmente alla fine dell'esame. Un apparato illuminante posto all'interno del tubo permette al medico di visualizzare tutte le aree anormali. Se necessario, egli può eseguire una biopsia prelevando un piccolo campione di cellule da inviare all'esame microscopico. Questa procedura è assolutamente indolore. 

Colonscopia: Serve al medico per esaminare il colon-retto per tutta la sua lunghezza. Si esegue in ospedale anche ambulatorialmente e la sua esecuzione richiede circa un'ora. All'atto della prenotazione dell'esame si riceve un foglio che illustra chiaramente le fasi della preparazione. La colonscopia può risultare leggermente fastidiosa, la somministrazione di un leggero sedativo e/o anestetico prima dell'esame aiuta a sentirsi più rilassati.

Una volta pronti e sdraiati sul fianco, il medico introduce delicatamente il colonscopio attraverso l'ano. Essendo molto flessibile, il colonscopio scorre agevolmente lungo le anse intestinali, consentendo al medico di visualizzare l'intera lunghezza del retto e del colon e di rilevare la presenza di eventuali aree anormali o rigonfiamenti. Il medico può anche fotografare le strutture interne del colon e del retto ed eseguire delle biopsie.
La maggior parte dei pazienti è in grado di fare ritorno a casa un paio d'ore dopo la conclusione dell'esame. È bene farsi venire a prendere, in quanto non si deve guidare per dodici ore finché non si è smaltito l'effetto del sedativo.

Clisma con bario: È una particolare radiografia del colon-retto, che si esegue nel reparto di radiologia. Il giorno prima dell'esame è necessario prendere un lassativo e bere molti liquidi perché l'intestino deve essere completamente libero. Il giorno dell'esame si deve stare completamente a digiuno, non è consentito nemmeno bere liquidi. All'atto della prenotazione dell'esame si riceve un foglio che illustra chiaramente le fasi della preparazione.

Prima della radiografia potrebbe essere eseguito un clistere per assicurare che l'intestino sia completamente libero. Dopo avervi fatto sdraiare su un fianco, l'infermiere introduce delicatamente attraverso l'ano un tubicino, nel quale fa scorrere l'acqua che deve essere trattenuta per qualche minuto prima di andare in bagno. Quindi, per avere un'immagine chiara delle anse intestinali. con la stessa procedura del clistere, introduce nell'intestino una miscela di bario e aria che deve essere trattenuta per l'intera durata dell'esame. Osservando sullo schermo radiografico il modo in cui il bario è distribuito nell'intestino il medico può rilevare eventuali aree anomale.

La radiografia può risultare fastidiosa e stressante. Nei giorni immediatamente successivi le feci appaiono bianche perché l'organismo espelle gradualmente il bario assorbito, e quindi ciò è normale. Il bario può causare anche costipazione, e può essere necessario assumere un lassativo leggero per un paio di giorni dopo l'esame.

Colonografia a tomografia computerizzata (CTC): Questa procedura, efficace ma non utile per asportare i polipi, si  esegue in caso di colonscopia incompleta.

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 19745 volte Ultima modifica il Mercoledì, 15 Giugno 2016

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

logo Filos  

Hai bisogno di informazioni sui diritti del malato?

Filos, l'assistente virtuale è qui per te!

 

AIMAC tree

 

Grazie per aver scaricato il libretto!

I libretti di Aimac per i malati sono gratuiti, ma molto onerosi per l’Associazione che ne cura il costante aggiornamento, la grafica, la stampa e la distribuzione.

La sua lettura Ti è risultata utile?
Con una piccola donazione Aimac potrà continuare ad assicurare ascolto, informazione e sostegno psicologico ai malati e ai loro familiari nel faticoso percorso di cura.