aimac

Consigli pratici per la caduta dei capelli

  • Accorciare i capelli prima di sottoporsi al trattamento per ridurre la trazione sul cuoio capelluto e minimizzarne la caduta.
  • Durante il trattamento usare shampoo non aggressivi.
  • Spazzolare i capelli con delicatezza soprattutto se il cuoio capelluto è sensibile Asciugare i capelli con una temperatura moderata del phon o del casco, perché il calore eccessivo potrebbe seccarli troppo, rendendoli ancora più fragili.
  • Non legare i capelli (trecce o code) in quanto la tensione dell’elastico potrebbe danneggiarli e, quindi, spezzarli.
  • Seguire una dieta bilanciata (ricca di frutta e verdura), ridurre il consumo di bevande alcoliche e, nei limiti del possibile, evitare situazioni di stress.
  • Massaggiare delicatamente il cuoio capelluto può migliorare l’afflusso di sangue ai follicoli.
  • Evitare trattamenti aggressivi (permanente) e usare tinte e shampoo coloranti a base di prodotti naturali.
  • Se il cuoio capelluto è secco, squamoso o dà prurito, usare un idratante delicato non profumato. Una valida alternativa è rappresentata dagli oli naturali (di mandorla o di oliva).
  • Usare solo federe di pure fibre naturali (cotone o lino), perché quelle di fibre sintetiche possono irritare il cuoio capelluto.
  • Chi non fa uso di copricapo o parrucche, è bene che protegga sempre la testa con una crema ad alto fattore protettivo (SPF 30) ogni volta che si esce.
  • In caso di caduta dei peli ascellari, sostituire i deodoranti profumati con borotalco o prodotti a base di cristalli minerali naturali (in vendita in erboristeria o farmacia).
  • Spostare l’attenzione dai capelli mettendo in risalto altre caratteristiche. Accentuare un po’ il trucco con un po’ più di ombretto, fard e rossetto attira l’attenzione sul volto.
  • Anche i gioielli possono servire allo stesso scopo - collane e catene mettono in risalto il collo, mentre gli orecchini stanno bene con i cappelli e i foulard.
  • Indossare camice, maglioni, cravatte ecc. in colori brillanti per distogliere l’attenzione dai capelli.

Quando i capelli cominciano a ricrescere dopo il trattamento:

  • Fare lo shampoo con una crema d’acqua (prodotto innovativo che al contatto con la pelle diventa acqua) idratante.
  • Non usare shampoo curativi perché possono irritare il cuoio capelluto. Man mano che i capelli ricrescono si possono utilizzare shampoo per uso frequente.
  • Sottoporsi a trattamenti (tinte o permanenti) quando i capelli sono abbastanza lunghi e soprattutto se il cuoio capelluto in buone condizioni. In ogni caso privilegiare prodotti naturali.
  • Evitare trattamenti (tinte e permanenti) se il cuoio capelluto è squamoso, infiammato o sensibile; se i capelli sono più secchi del solito,  ruvidi al tatto, più chiari rispetto al colore originale, oppure tendono a spezzarsi o non crescono normalmente.

Informazioni aggiuntive

Letto 9621 volte Ultima modifica il Martedì, 17 Giugno 2014

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

aimac uicc c2c4c pop