aimac

Le fasi del ciclo sessuale

Per comprendere i cambiamenti del funzionamento sessuale nella persona malata di cancro non basta conoscere l'anatomia dell'apparato genitale, ma è necessario considerare anche le varie fasi che costituiscono il rapporto sessuale: il desiderio, l'eccitamento, l'orgasmo e la risoluzione.

1. Il desiderio sessuale, ovvero la presenza di pensieri e fantasie sessuali, come anche la voglia di attività sessuale, varia da persona a persona e dipende da molte circostanze. La maggior parte delle donne, ad esempio, nota variazioni nelle diverse fasi del ciclo mestruale, in gravidanza, durante l’allattamento e dopo la menopausa. Inoltre, soprattutto nelle donne, il desiderio sessuale può risentire, della qualità del rapporto di coppia oppure dell’insoddisfazione nei confronti del proprio corpo dopo operazioni chirurgiche o trattamenti che hanno inciso negativamente su di esso.

2. L'eccitamento sessuale consiste nella percezione, sia a livello mentale che fisico, di cambiamenti che portano all'attivazione sessuale e al bisogno di fare l'amore.

Nell'uomo tali cambiamenti sono rappresentati dalla tumescenza del pene e dall'erezione.

Nella donna tali cambiamenti sono rappresentati dalla vasocongestione pelvica e dalla lubrificazione e dilatazione della vagina.

Per la maggior parte delle donne, il clitoride è la zona sessualmente più sensibile al punto che, se è stimolato nella maniera appropriata, la donna può eccitarsi moltissimo fino a raggiungere l'orgasmo. Tuttavia, anche la stimolazione di altre zone del corpo può essere molto eccitante. Al contrario, l'uomo perviene all'eccitamento solo attraverso la stimolazione dei genitali o dei capezzoli. Tale diversità consente alla donna di adattarsi più facilmente qualora gli schemi sessuali, a lei familiari, dovessero essere mutati dopo il cancro. Per la maggior parte degli uomini risulta più difficile provare piacere sessuale se la funzione genitale è in qualche modo compromessa.

3. L'orgasmo consiste nel raggiungimento del picco di piacere sessuale che si manifesta con allentamento della tensione sessuale e contrazioni ritmiche dei muscoli perineali e degli organi riproduttivi. L'uomo eiacula il liquido seminale, mentre nella donna si contraggono generalmente tutti i muscoli pelvici, uterini e del corpo in genere. Le forti sensazioni che si avvertono a livello mentale e spirituale insieme alle modificazioni fisiche fanno dell'orgasmo un'esperienza gratificante. Anche se il cancro e i trattamenti possono interferire con l'esperienza orgasmica, esistono delle soluzioni al problema.

4. La risoluzione consiste in una sensazione di rilassamento muscolare e di benessere generale. È il momento in cui il corpo, dopo l'eccitamento sessuale e l'orgasmo, ritorna allo stato normale. Molte donne possono sentirsi subito pronte ad eccitarsi di nuovo e a raggiungere un altro orgasmo, mentre di solito l'uomo necessita di un po' di tempo (variabile con l'età).

Le fasi del ciclo sessuale possono risentire negativamente, in tutto o in parte, della malattia e dei trattamenti; esse, infatti, sono connesse tra loro e dipendono dal funzionamento di più sistemi del nostro organismo e dalla corretta interazione reciproca. Dal punta di vista funzionale, i sistemi direttamente coinvolti sono la rete nervosa pelvica che consente, fra l’altro, ai segnali provenienti dal sistema nervoso centrale di giungere all’apparato genitale; le strutture endocrine che regolano la secrezione e distribuzione degli ormoni e le strutture vascolari che regolano l’afflusso di sangue.

Gli ormoni rivestono un ruolo importante nella vita sessuale. Il testosterone, per esempio, è l'ormone responsabile dello stimolo sessuale, - sia nell'uomo che nella donna. Il testosterone è secreto principalmente nei testicoli, ma anche le ghiandole surrenali ne producono una piccola quantità.

Se i livelli di testosterone sono troppo bassi, l’uomo ha difficoltà ad avere o mantenere l’erezione e, probabilmente, avverte anche una diminuzione del desiderio sessuale. Perché avvenga l’erezione è necessario non solo il giusto equilibrio ormonale, ma anche che particolari vie nervose funzionino normalmente. Il flusso di sangue dal e verso il pene è regolato dai nervi che controllano il diametro dei vasi sanguigni. Alcuni tipi di chirurgia oncologica, necessaria per certe forme di tumore, possono compromettere il funzionamento delle vie nervose, rendendo in tal modo difficile l’eccitamento maschile e femminile.

A livello sessuale, gli ormoni femminili hanno la funzione di  mantenere la vagina umida ed elastica. Se i livelli di estrogeno sono bassi, come si verifica, per esempio, dopo la menopausa o dopo alcuni trattamenti oncologici, la vagina diventa più secca; la lubrificazione naturale che si manifesta quando la donna è stimolata diminuisce; la vagina non si dilata facilmente, rendendo il coito doloroso (v. paragrafo ‘Scarsa lubrificazione' sul modo in cui risolvere problemi di questo tipo).

Non bisogna, infine, sottovalutare che il funzionamento sessuale è  strettamente  collegato ai vissuti emotivi dell’individuo, per cui se ci si sente depressi o ansiosi, se si temono la malattia o il trattamento, oppure se si è preoccupati per il proseguimento della relazione di coppia, la voglia di fare l’amore non nasce spontaneamente, non si provano le sensazioni di eccitamento o non si è in grado di raggiungere l’orgasmo.

Informazioni aggiuntive

Letto 2183 volte Ultima modifica il Giovedì, 03 Marzo 2016

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

aimac uicc c2c4c pop