aimac logo

Altri trattamenti per il cancro del polmone

Terapia fotodinamica (PDT)

Questo trattamento si basa sull’uso di raggi laser o di altre sorgenti luminose insieme a un farmaco fotosensibile per distruggere le cellule tumorali. Il farmaco fotosensibile si somministra per endovena. Una volta assorbito dalle cellule tumorali, s’irradia il tumore con il raggio laser utilizzando a questo scopo il broncoscopio.

La terapia fotodinamica rende temporaneamente sensibili alla luce, quindi è bene evitare di esporsi a una luce intensa per un periodo variabile da un paio di giorni a qualche mese in funzione del farmaco fotosensibile utilizzato. Altri effetti collaterali comprendono gonfiore, infiammazione, mancanza di respiro e tosse. Può essere utilizzata a volte se il tumore interessa soltanto la parete di una delle vie aree principali e se la malattia è in stadio iniziale.

È un trattamento considerato tuttora sperimentale per il trattamento del carcinoma polmonare avanzato e non indicato per tutti i pazienti. Il vostro oncologo è la persona più idonea a stabilire se può essere indicato nel vostro caso.

Termoablazione

Consiste nell’introdurre, in anestesia locale, un ago attraverso la parete toracica per raggiungere la lesione polmonare neoplastica. Grazie al calore generato da onde radio o microonde la punta dell’ago viene riscaldata portandone la temperatura fino a 40-60° C, causando rapidamente la morte delle cellule tumorali raggiunte dal calore. La termoablazione si utilizza in alternativa alle altre metodiche quando queste non fossero applicabili.

Crioterapia

Consiste nell’esporre il tumore a temperature molto basse (fino a -40° C), fino ad ottenerne il congelamento, con successivo lento scongelamento dei tessuti interessati. Anche questa procedura, come la termoablazione, si utilizza quando non è possibile impiegare altre metodiche.

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 8775 volte Ultima modifica il Giovedì, 19 Aprile 2018

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.