aimac logo

Dopo le terapie

Che cosa devo fare dopo le terapie?

Concluse le terapie, dovrai sottoporti a controlli periodici che comprenderanno visite mediche e alcuni esami strumentali (radiografie o ecografie, TAC/RMN). All’inizio i controlli saranno ogni tre-sei mesi, poi sarà sufficiente una volta all’anno.

È possibile avere rapporti sessuali dopo il trattamento?

È certamente possibile avere rapporti sessuali dopo il trattamento, perché non vi è alcun pericolo, né per te né per il tuo partner. Potrai riprendere la normale attività sessuale nel giro di poche settimane dalla conclusione del trattamento.

Quali conseguenze ha il trattamento sulla mia vita sessuale?

Alcuni trattamenti previsti per il tumore del collo dell’utero possono avere conseguenze sulla vita sessuale. Ad esempio, l’intervento di asportazione dell’utero e delle ovaie oppure la radioterapia provocano i sintomi della menopausa: vampate di calore, secchezza della cute, secchezza della vagina e anche depressione, ansia e diminuzione del desiderio sessuale. Questi possono essere fastidiosi, ma il medico può prescrivere appositi farmaci per alleviarli. 

Contro la secchezza vaginale si possono usare creme o gel lubrificanti.
Se la radioterapia ha provocato il restringimento della vagina, la penetrazione può essere difficile o dolorosa. In questo caso il medico può consigliare l’uso di apposite creme, ma avere rapporti sessuali regolari o l’uso di un dilatatore vaginale di plastica rappresentano spesso il trattamento più facile e più efficace.

Potrò avere dei figli in futuro?

Se l’intervento chirurgico ha richiesto l’asportazione dell’utero o se la radioterapia ha danneggiato le ovaie, non potrai più avere figli.

A chi mi devo rivolgere per avere ulteriori informazioni e sostegno psicologico?

Non sarai sola: una rete di professionisti esperti si prenderà cura di te offrendoti assistenza nel periodo delle cure. Se lo vorrai, avrai anche la possibilità di ricevere gratuitamente un sostegno psicologico o partecipare ad incontri di gruppo sulla salute. Se hai altre domande o dubbi puoi visitare il sito www.womancancercare.it, che offre una serie d’informazioni utili sulla diagnosi, prevenzione e cura dei tumori del collo dell’utero e della mammella e sui percorsi pensati per te.

Inoltre, in qualunque momento potrai rivolgerti alla helpline di AIMaC (numero verde 840 503579, email, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00), che mette a tua disposizione, gratuitamente, professionisti esperti in grado di rispondere ai bisogni dei malati di cancro e dei loro familiari.

Da gennaio 2014 a giugno 2014 avrai la possibilità di sottoporti a visite ginecologiche e senologiche accompagnata da un mediatore culturale (tagalog, cinese e inglese) e da uno psicologo che faranno da ponte facilitatore tra te e i medici.

Da luglio 2014 potrai chiamare il numero verde della tua ASL per prenotare le visite e gli esami di screening. Visita il sito www.womancancercare.it per conoscere i recapiti delle ASL romane e avere maggiori informazioni in merito alla prevenzione, diagnosi e cura del tumore al collo dell'utero.

Informazioni aggiuntive

  • Scarica il libretto in pdf:

    PdfButton

Letto 2410 volte

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

aimac uicc c2c4c pop

logo Filos  

Hai bisogno di informazioni sui diritti del malato?

Filos, l'assistente virtuale è qui per te!

 

AIMAC tree

 

Grazie per aver scaricato il libretto!

I libretti di Aimac per i malati sono gratuiti, ma molto onerosi per l’Associazione che ne cura il costante aggiornamento, la grafica, la stampa e la distribuzione.

La sua lettura Ti è risultata utile?
Con una piccola donazione Aimac potrà continuare ad assicurare ascolto, informazione e sostegno psicologico ai malati e ai loro familiari nel faticoso percorso di cura.