aimac

Una brochure per i lavoratori malati di tumore e i datori di lavoro

lavoratori malati consigli datori lavoro

AIMaC, da sempre, sostiene l'importanza ed il valore terapeutico del lavoro per i malati di cancro, come anche dimostrato da studi scientici: tornare ad essere attivi dopo una diagnosi di tumore, è un'esigenza vitale oltre che economica. È altrettanto importante sapere che il lavoratore può tornare ad essere produttivo: una risorsa per il datore di lavoro, non un peso. Le norme (leggi, CCNL, contratti individuali, regolamenti) servono a tutelare i diritti e a risolvere controversie.

Gli ostacoli che si vengono a creare a causa del tumore del lavoratore dipendente, da difficoltà individuale rischiano di diventare crisi aziendale, ma possono essere superati con il dialogo e la comprensione nel reciproco rispetto. È questa la via da percorrere per una reale inclusione sociale e lavorativa di chi lotta per vincere la vita dopo il cancro.

Per favorire questa evoluzione culturale AIMaC ha stilato un decalogo, contenuto nella brochure "Lavoratori malati di tumore: 10 consigli al datore di lavoro".

Letto 3450 volte Ultima modifica il Venerdì, 24 Giugno 2016
Vota questo articolo
(1 Vota)

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.