aimac logo

Riconosciuto il 'Reddito di ultima istanza' Covid-19 anche ai liberi professionisti invalidi, tra cui i malati di cancro.

0 contributo fondo perduto covid19 2021 dl 73 2021 sostegni bisCon il Decreto “Sostegni-bis” (D.l. n. 73/2021) il “Reddito di ultima istanza” - introdotto nel marzo 2020 dal Decreto “Cura Italia” e dal Decreto “Agosto” (D.L. n. 104/2020) - potrà essere erogato anche ai liberi professionisti con disabilità, che finora erano ingiustamente esclusi da questa provvidenza economica.

Dopo più di un anno, la norma correttiva contenuta nell’articolo 37 del Decreto “Sostegni-bis”, equipara all’assegno di invalidità le prestazioni erogate, per la stessa finalità, dagli enti di previdenza cui sono obbligatoriamente iscritti i liberi professionisti.

Il chiarimento comporta pertanto l’estensione del “Reddito di ultima istanza” (cd. Bonus 600 Euro) ai soggetti con disabilità, sinora esclusi dalla platea dei beneficiari i quali debbono presentare apposita domanda presso le rispettive casse di previdenza entro il 31 luglio 2021, al fine di ottenere le tranche di 600,00 Euro di marzo e aprile 2020 e 1.000,00 Euro di maggio 2020.

L’indennità è riconosciuta a coloro che:

  • Hanno percepito, nel periodo d’imposta 2018, un reddito complessivo non superiore a 35.000€, e dichiarino di aver subito una limitazione dell’attività a causa dei provvedimenti restrittivi emanati in conseguenza dell’emergenza COVID-19;
  • hanno percepito, nell’anno 2018, un reddito complessivo tra 35.000€ e 50.000€, ma abbiano altresì riscontrato una riduzione del reddito pari almeno al 33% nel primo trimestre 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019 od in alternativa abbiano chiuso la partita IVA nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 ed il 31 marzo 2020 (termine esteso al 30 aprile 2020 ed al 31 maggio 2020 per le indennità, rispettivamente, dei mesi di aprile e di maggio 2020.

 

Per approfondire:

Leggi la news sul sito della FAVO - Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia

Leggi la news su Corriere.it/Salute

Letto 741 volte Ultima modifica il Lunedì, 21 Giugno 2021
Vota questo articolo
(0 Voti)

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.