aimac logo

Prima clinica italiana per i pazienti oncologici guariti o lungoviventi

Inaugurata presso l'Instituto Tumori di Aviano
Dal mese di giugno 2008, presso il Dipartimento di Oncologia Medica del Centro di Riferimento Oncologico di Aviano è attiva la prima clinica in Italia rivolta ai pazienti oncologici guariti o lungoviventi con almeno 5 anni di storia di assenza di malattia oncologica e senza trattamenti oncologici in atto. Questa iniziativa fa parte di un progetto nazionale di riabilitazione oncologica finanziato dal Ministero della Salute che coinvolge anche gli altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico nazionali ed è in collaborazione con AIMAC (Associazione Italiana Malati di Cancro), un’associazione di pazienti oncologici con sede a Roma.
Oggi i tumori rappresentano il maggior problema di sanità pubblica per tutti i paesi industrializzati. La sopravvivenza a questa patologia negli ultimi anni è però  aumentata in tutti i paesi occidentali ed a confermarlo sono gli ultimi dati riportati nei Registri Tumori Italiani (RTI). In Italia ci sono circa 1,5 milioni di persone che vivono con il cancro e circa la metà di loro sono lungoviventi o guariti. La recente alleanza che si è stabilita tra le associazioni di pazienti oncologici e l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) in occasione della prima giornata nazionale del malato oncologico nel 2006 (fu definita la “Santa Alleanza”), ha dato la  possibilità di condurre ricerca clinica per la prima volta nel contesto dei lungoviventi e guariti di cancro.  Infatti, un lungovivente oncologico o un guarito è un paziente ad alto rischio oncologico (secondario ai trattamenti ricevuti e/o a nuovi tumori) ed è ad alto rischio di problemi psicologici, psichiatrici, endocrino-metabolici, sessuali e cardio-respiratori, tutti problemi che verranno studiati in questa clinica. L’età, il sesso, i precedenti tumori e i trattamenti correlati di questi pazienti sono tutti importanti predittori di rischio.
Questa clinica sarà una clinica riabilitativa (O.RA) per i guariti e i lungoviventi oncologici di tutta Italia ed è  orientata a migliorare la qualità della loro vita e a impostare un corretto follow-up sia dal punto di vista medico che dal punto di vista psicologico.
Nella cartella che è stata messa a punto da O.RA i pazienti saranno valutati sia dal punto di vista medico e da quello psico-sociale e indirizzati a quegli interventi che potranno migliorare la loro qualità di vita,  individuare  eventuali problemi medici associati ai trattamenti precedenti ed impostare un corretto follow up  per quanto riguarda la diagnosi precoce e la prevenzione di tumori secondari ai trattamenti e/o a nuovi tumori.
I medici e gli psicologi di O.RA  dell’Istituto Tumori di Aviano relazioneranno un documento breve e facile da comprendere che includerà informazioni specifiche sulla malattia oncologica del paziente, dettagli sui trattamenti effettuati, un programma personalizzato di screening con esami e visite che verrà suggerito al paziente per monitorare con efficacia il suo stato di salute e strategie  personalizzate per migliorare il suo benessere. Al medico di famiglia del paziente verrà fornita una relazione della sua visita presso la clinica O.RA.
I pazienti italiani che sono invitati a utilizzare la clinica O.RA sono quelli che hanno avuto una delle seguenti malattie oncologiche: tumori della mammella,  gastro-intestinali, ginecologici, genito-urinari,  e linfomi, e che sono stati trattati in qualsiasi centro italiano e che abbiano almeno cinque anni di storia di malattia oncologica ma senza evidenza di essa e di trattamenti collegati, e che quindi si possono considerare  guariti o lungoviventi.
Ovviamente il paziente continuerà ad essere seguito, se vorrà, dai Centri Italiani che hanno trattato il paziente per il suo tumore. 
Chiunque fosse interessato a prendere un appuntamento può telefonare allo 0434-659036. Le visite vengono erogate attraverso il sistema sanitario nazionale.
Letto 3698 volte Ultima modifica il Sabato, 08 Novembre 2014
Vota questo articolo
(0 Voti)

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.