aimac logo

Il nostro saluto a Giancarlo Vecchio

Percorrere la sua storia professionale, aiuta a comprendere l’immenso spessore scientifico, culturale e umano del compianto amico Giancarlo Vecchio, fondatore di Aimac e da sempre Presidente del Comitato Scientifico.

Dal 1975 è stato Ordinario di Virologia oncologica e dal 1989 di Oncologia, presso l’Università di Napoli Federico II.
Per quattro mandati è stato Direttore del Dipartimento di Biologia e Patologia Cellulare e Molecolare “L. Califano” presso la stessa Università. Dal 2003 è stato Direttore del Consorzio Interuniversitario per la Ricerca Oncologica.

Dal 1971 Giancarlo si è dedicato a studi di oncologia molecolare ed ha iniziato, tra i primi in Italia, ricerche riguardanti i retrovirus, una categoria di virus strettamente correlati con patologie tumorali. Il filone più significativo della sua attività di ricerca riguarda il ruolo di alcuni oncogèni nella trasformazione neoplastica. Nel laboratorio di Giancarlo Vecchio è stato identificato e clonato molecolarmente un nuovo oncogène attivato in una notevole percentuale di carcinomi papilliferi della tiroide.

Nel 1995, in riconoscimento degli importanti contributi apportati alla ricerca di base, è stato nominato Fogarty Scholar presso i National Institutes of Health ( N. I. H.) di Bethesda, una qualifica finora condivisa con pochi scienziati italiani di fama internazionale.

Giancarlo Vecchio è stato anche Socio Nazionale dell’Accademia Nazionale dei Lincei ed ha ricevuto nel 2000 il Premio Feltrinelli per la Medicina dalla stessa Accademia.
Nel 1997, è stato socio fondatore di Aimac e da allora ha rivestito il ruolo di Direttore del Comitato Scientifico, mettendo al servizio dei malati di cancro, con passione e competenza, la sua esperienza di paziente, di scienziato e di accademico ed assicurando agli strumenti informativi di Aimac il contributo delle sue conoscenze in ambito oncologico.

Dal 2013 è stato Vice Presidente della Fondazione Insieme Contro il Cancro, primo ed unico ente a livello europeo che unisce medici oncologi e pazienti, nata per volontà di AIOM ed Aimac per affrontare tutti gli aspetti e le problematiche sanitarie e sociali legate alla patologia oncologica.

Alla Scuola di Giancarlo Vecchio si sono formati numerosi allievi che portano avanti linee di ricerca innovative e che ricoprono incarichi di grande rilievo in prestigiose Istituzioni Universitarie e di ricerca in Italia.
Si è dedicato con passione allo sviluppo di un programma di scambi internazionali di ricercatori e dottorandi di ricerca con prestigiose Istituzioni europee ed extraeuropee, attraverso l’istituzione di un Dottorato di ricerca internazionale di Oncologia ed Endocrinologia Molecolare, di cui è stato coordinatore e che ha portato a Napoli parecchi giovani ricercatori da tutto il mondo.

Giancarlo Vecchio ha rappresentato per le giovani generazioni di studenti e ricercatori un esempio di grande impegno morale ed inesauribile energia culturale.
La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile.

 

Letto 458 volte Ultima modifica il Venerdì, 04 Ottobre 2019
Vota questo articolo
(1 Vota)

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2019. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.