aimac logo

Aimac ricorda con affetto Marina Ripa di Meana

L'intervista rilasciata da Marina Ripa di Meana il 18 dicembre 2017 in occasione del ventennale di AIMaC

Noi tutti di Aimac ricordiamo Marina con grande affetto e ammirazione. Siamo stati al suo fianco sin dall'inizio della sua esemplare battaglia contro il cancro e siamo diventati suoi amici.
Lei era una di noi.
Marina ha saputo dominare il cancro, sdrammatizzando, anche quando recentemente, quasi sfigurata da un'allergia, si è mostrata in tv con dignità e naturale semplicità.

Durante il lungo percorso della malattia, ha fieramente piegato il cancro alla propria volontà, impedendo al male di condizionarla. Ha continuato a vivere a modo suo: dalle mondanità al lavoro, dai viaggi alla scrittura, fino alle numerosissime apparizioni televisive.

Marina ha intrapreso, con successo, meritorie battaglie ambientaliste ed animaliste, ma l'ingaggio decisivo l'ha sostenuto contro il cancro, dimostrando che si può convivere con il tumore, come con le altre malattie croniche, senza rinunciare ai propri modelli esistenziali.
Ha ceduto solo nelle ultime 48 ore, quando ha deciso di andare serenamente incontro alla morte.

Marina ha consegnato alle Associazioni dei malati di cancro, e non solo, un'esemplare testimonianza di come si possa superare lo stigma del cancro uguale morte e la concezione ormai obsoleta di " male oscuro", "brutto male", "male inguaribile". Marina è l'emblema dell'umano cammino verso la vittoria contro le neoplasie.

Il grande esempio di Marina impone ora una svolta epocale, affinché le oltre 3 milioni e trecentomila persone che oggi vivono in Italia dopo una diagnosi di cancro non vengano più discriminate e possano condurre una vita normale, a partire dal diritto al lavoro.
Marina sara' con noi e la nostra battaglia continua!

Letto 841 volte Ultima modifica il Mercoledì, 10 Gennaio 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!