aimac

Quando il mio papà è tornato

Quando il mio papà è tornato

“Quando il mio papà è tornato” è un racconto scritto da Margherita Rean Aussel e illustrato da Ilaria Pigaglio, pensato per spiegare ai bambini l’esperienza della malattia del proprio papà, per aiutarli a comprendere perché il “papà più forte del mondo” è stanco ed è costretto a stare per tanto tempo in ospedale.

Il testo nasce con l’intenzione di offrire ai genitori degli utili strumenti su come affrontare con i loro bambini il difficile percorso della malattia, dalla diagnosi, alle cure e alla riabilitazione, per rispondere alle loro domande e ai loro dubbi, non tenendoli all’oscuro ma condividendo le emozioni legate a questa difficile e dolorosa esperienza.

AIMaC desidera esprimere profonda gratitudine e riconoscenza a Margherita Rean Aussel per aver generosamente concesso all’Associazione i diritti legati a questa pubblicazione.

PdfButton

 

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.

 

Aiutaci ad aiutare!

 

AIMAC tree

I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 

Dona ora!