Fai una donazione ad AIMaCFai una donazione ad AIMaC

aimac

Notizie

"Prevenire la sterilità e conservare la fertilità nelle donne malate di cancro”, questo l'obiettivo di un appello lanciato da FAVO, AIMaC, ANDOS e Salute Donna. Chiesta la modifica delle note prescrittive per i farmaci che proteggono le ovaie durante la chemio. Il trattamento con questi farmaci costerebbe complessivamente solo 77mila euro l'anno.

Quotidiano Sanit ha pubblicato un articolo di Maria Rita Montebelli a proposito dell'appello presentato da FAVO insieme a Andos, AIMaC e Salute Donna per la preservazione della fertilità nelle giovani donne che si ammalano di tumore. E' possibile leggere la versione integrale cliccando qui.

La Food and Drug Administration (FDA), l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, ha approvato il farmaco blinatumomab per il trattamento di pazienti affetti da leucemia linfoblastica acuta da precursori delle cellule B Philadelphia-negativa, una rara forma di LLA.

convegno prevenire sterilità preservare fertilitàSi terrà il prossimo 16 dicembre a Roma alle ore 10, presso il Senato della Repubblica (Palazzo Giustiniani - Sala Zuccari) in Via della Dogana Vecchia 29, il convegno “Prevenire la sterilità e preservare la fertilità nelle donne malate di cancro”, organizzato da Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (FAVO)Associazione Nazionale Donne Operate al Seno (ANDOS), Associazione Italiana Malati di Cancro (AIMaC) e Associazione Salute Donna.

Ormai da alcuni anni FAVO si sta facendo portavoce di questo fondamentale bisogno delle giovani donne colpite da tumore, tanto più importante quanto più la possibilità di avere figli dopo le terapie rende più forte la progettualità del “dopo il cancro”, motivo di vita e recupero di energie anche “durante il cancro”.

Affinché il diritto alla preservazione della fertilità per le donne malate di cancro sia realmente garantito dalle istituzioni,  il volontariato oncologico deve mobilitarsi non più soltanto a livello centrale, ma anche con il sostegno delle singole associazioni che quotidianamente s’impegnano per la migliore qualità della vita dei malati di cancro. A questo proposito, durante il convegno, le associazioni organizzatrici presenteranno un appello al Ministero della Salute e alla Conferenza Stato-Regioni per la presa in carico, da parte del Sistema Sanitario Nazionale, di questa problematica, e per assicurare alle pazienti la definizione di percorsi dedicati e riconosciuti per la preservazione della fertilità.

Scarica l'appello al Ministero della Salute e alla Conferenza Stato-Regioni

Per approfondire visita il sito FAVO

Scarica il programma del convegno

Elisabetta IannelliElisabetta Iannelli, Vicepreseidente AIMaC, ha rilasciato un'intervista al Corriere della Sera lo scorso 16 novembre, a proposito dei farmaci in oncologia.

Eccone uno stralcio:

«Il numero di malati è in aumento, i tagli in sanità riguardano inevitabilmente anche l’oncologia — prosegue l’avvocato —. Quello che noi chiediamo è che sul fronte dell’organizzazione sanitaria si vada a incidere sugli sprechi, che esistono e non sulla parte migliore del sistema, che funziona. E che i pazienti siano aiutati a comprendere la loro responsabilità sociale, perché l’utilizzo di una cura non necessaria o inutile si ripercuote sui malati stessi e sull’intera collettività. Non ci si deve accanire nel pretendere a tutti costi un ulteriore trattamento, quando invece è più opportuno concentrarsi su cure palliative e antalgiche per migliorare il tempo restante. Certo, è fondamentale che a guidare pazienti e familiari, con delicatezza e spiegazioni esaurienti, siano gli specialisti (oncologi, radioterapisti, chirurghi, magari con l’aiuto di psicologi), perché il momento è delicatissimo e l’emotività alta».

Per leggere l'intervista integrale, a firma di Vera Martinella, clicca qui

Martedì, 04 Novembre 2014

Come orientarsi sui tumori rari

tumori rariE' online la nuova pagina sui tumori rari, tratta dalla brochure "Tumori rari - Come orientarsi?" promossa da AIMaC e da Rarecarenet con il sostegno del Ministero della Sanità e dell'Istituto Superiore di Sanità.

Si definiscono "tumori rari" quelle forme tumoriali diagnosticate in meno di 6 persone su 100.000 all’anno. In Italia, i tumori rari rappresentano il 15% dei casi di tumore diagnosticati ogni anno. In Italia si registrano
complessivamente 360.000 nuovi casi all’anno, di cui 60.000 sono ‘rari’. Ne consegue che si tratta di malattie che non sono poi così rare.

In questa pagina è possibile trovare una serie di risposte a domande frequenti che riguardano i tumori rari, nonché scaricare la brochure in pdf.

pancreaIl prossimo 13 novembre, in concomitanza con la Giornata Mondiale del tumore al Pancreas, si terrà il convegno “Campagna PanCrea’: creiamo informazione, un anno dopo”.

Il convegno intende fare il punto sull'azione di sensibilizzazione che, dal 2013, la Fondazione Insieme contro il Cancro, di cui AIMaC è socio fondatore, sta portando avanti su questa neoplasia che colpisce ogni anno oltre 12.000 persone nel nostro Paese. Una patologia che risente moltissimo dello stile di vita: fumo, sedentarietà e alimentazione sbagliata rappresentano importanti fattori di rischio.

La Fondazione ha deciso di riunire, per questa occasione, rappresentanti del mondo clinico, politico, del giornalismo e dei pazienti, per discutere di una malattia di cui si parla troppo poco, e che non a caso viene da più parti definita il "silent killer".

Il convegno si terrà a Roma presso la Camera dei Deputati - Palazzo Marini, Sala delle Colonne, via Poli 19.

Per saperne di più scarica il programma del convegno

Venerdì, 07 Novembre 2014

Otto libretti aggiornati

libretti aggiornati

Ben otto libretti della Collana del Girasole sono stati recentemente aggiornati e ristampati:

Come sempre, è possibile leggere le pagine dei libretti direttamente online, scaricare le relative versioni in pdf o richiedere il formato cartaceo contattando direttamente l'help-line di AIMaC al numero verde 840 503579 o scrivendo a info@aimac.it.

Questi i libretti aggiornati:

 

Non so cosa dire, La chemioterapia, La radioterapia, Il cancro del polmone, I diritti del malato di cancro, Il cancro della prostata, Che cosa dico ai miei figli?, Il cancro del rene.

Sabato, 08 Novembre 2014

Benvenuti nel nuovo sito AIMaC!

libroAIMaC si rinnova. Da oggi, l'associazione si dota di un nuovo sito aggiornato nella grafica e nelle funzionalità, per informare nel modo più chiaro possibile i malati, i loro parenti ed amici.

Il nuovo sito contiene tutte le informazioni che in questi dieci anni hanno fatto la storia del sito AIMaC: dai Libretti informativi alle schede sui farmaci antitumorali, dai contatti dell'help-line alle informazioni sui Punti Informativi dislocati sul territorio italiano, dalle attività dell'associazione al forum, dalle notizie fino ai numeri del periodico dell'associazione, AmicAIMaC.

Accanto a queste risorse, ci sono grandi novità. La sezione Tipi di cancro è stata rivista e aggiornata: ora è possibile consultare con un solo click tutte le Schede sui tumori, che forniscono informazioni dettagliate per ogni specifico tumore. In ogni scheda sono contenuti i collegamenti a tutte le informazioni correlate per la singola patologia, dal libretto specifico ai trattamenti indicati, dalle ultime notizie fino alle discussioni presenti sul forum.

Il sito ADAPT ha pubblicato un Bollettino speciale dal titolo Occupabilità e malattie croniche: verso un welfare della persona sul convegno "Pro Job - Lavorare durante e dopo il cancro. Una risorsa per l’impresa e il lavoratore", che si è svolto lo scorso 11 settembre a Roma. Nel bollettino, realizzato in collaborazione con AIMaC e curato da Laura Del Campo, Elisabetta Iannelli e Fabiola Silvaggi, potrete trovare i contenuti del convegno, video-interviste ai relatori e alcuni documenti scientifici che sono alla base del progetto Pro Job.

Vai al Bollettino Speciale Adapt

2 ottobre a Roma all'ospedale Sant'Andrea alle ore 17.00.