Fai una donazione ad AIMaCFai una donazione ad AIMaC

aimac

Notizie

L'immunoterapia sta diventando un'area in rapida crescita per lo sviluppo di nuovi farmaci in oncologia. Questa sta rapidamente portando importanti progressi nella cura del paziente, modificando notevolmente il panorama di opzioni disponibili per il trattamento nel melanoma e del cancro del polmone pazienti.

Elisabetta Iannelli (segretario FAVO): “Bene la decisione del Governo di prevedere anche per dipendenti del privato un giusto diritto. Ma sono ancora esclusi gli autonomi iscritti alla gestione separata INPS

Il 2 Febbraio 2016 si terrà a Benevento un corso di formazione ECM per la preservazione della fertilità nei pazienti oncologici. Il corso, organizzato dal Registro Nazionale della PMA - Istituto Superiore Di Sanità in collaborazione con l’A.O.R.N. “G.Rummo”, è gratuito e destinato prioritariamente al personale del Servizio Sanitario Nazionale o di altri enti di promozione e tutela della salute.

Il corso, a cui AIMaC parteciperà con una sua rappresentanza, mira a favorire il coordinamento dell’azione dei medici che operano in campo oncologico con gli esperti della medicina riproduttiva e con gli psicologi per poter offrire una cura efficiente e completa alle pazienti oncologiche in età pre-fertile e fertile. A tal fine verranno offerti gli strumenti per informare il paziente della possibilità di accedere a trattamenti di preservazione della fertilità senza dover necessariamente ritardare l’inizio della terapia; fornire al paziente una informazione corretta rispetto alle diverse tecniche di preservazione della fertilità nei pazienti oncologici; indirizzare il paziente verso un supporto psicologico adeguato che lo aiuti ad affrontare l’infertilità indotta dai trattamenti.

Scarica la locandina del corso

Scarica il programma del corso

Scarica la domanda del corso (da inoltrare all’ISS entro il 25 gennaio 2016)

ElettrochemioterapiaI pazienti affetti da tumori in stadio avanzato, soprattutto da melanoma e carcinoma della mammella, possono sviluppare metastasi cutanee, per lo più sul torace e sugli arti.

Le metastasi cutanee sono difficili da trattare e la terapia sistemica da sola può essere scarsamente efficace. Un aiuto per migliorare la qualità della vita può venire da terapie mirate al controllo locale delle metastasi cutanee, e tra queste in particolare dall’elettrochemioterapia.

AIMaC ha pubblicato una nuova brochure informativa sull'ellettrochemioterapia, che è possibile scaricare da questa pagina.

Mercoledì 9 dicembre 2015, in occasione dell'evento per i dieci anni dell'Intergruppo "Eurodeputati contro il cancro", Francesco De Lorenzo, come presidente FAVO e ECPC, parteciperà con un intervento sul coinvolgimento dei malati di cancro nelle politiche europee. All'evento sarà presente anche il Commissario Europeo alla Salute Andriukaitis.

Tutti gli Istituti Tumori Italiani accreditati all’eccellenza secondo criteri Europei-Unica nazione in Europa.

A Roma il 17 novembre, l’aggiornamento sui risultati raggiunti dal Progetto Nazionale del Ministero della Salute

 

Gli 11 IRCCS Oncologici italiani rappresentano una rete di strutture di ricerca e cura che, distribuite su tutto il territorio nazionale e coordinate dal Ministero della Salute coniugano attività cliniche e sperimentazione garantendo così al sistema continua innovazione e competitività anche internazionale.

Martedì 20 ottobre a Londra, il presidente AIMaC, FAVO e ECPC Francesco De Lorenzo, parteciperà al Forum “Guerra al Cancro” organizzato dalla prestigiosa rivista britannica “The Economist”. E’ lo stesso sito dell’Economist ad annunciare che il Forum ospiterà “I più influenti leader europei in ambito oncologico, per avviare un dibattito sul cancro”. Si tratta pertanto di un risultato molto importante per i malati oncologici italiani, che si vedono rappresentati in un contesto di grande rilievo scientifico. 

Giovedì, 15 Ottobre 2015

La lotta al cancro non ha età

la Fondazione Insieme contro il Cancro lancia la prima campagna nazionale su questi temi: La lotta al cancro non ha età. Il progetto vuole porre all’attenzione di clinici e istituzioni l’importanza di coinvolgere gli anziani nei programmi di screening  e nelle sperimentazioni cliniche dei trattamenti innovativi ed anche fornire risposte concrete ai bisogni sociali di questa delicata fascia di popolazione. Per AIMaC arteciperà Il vicepresidente Elisabetta Iannelli.

Scarica il programma del convegno

Fonte: doctor33.it

Premi in denaro ai medici di famiglia se evitano che il paziente effettui troppi esami a carico della sanità pubblica: accade in Gran Bretagna e ne parla un'inchiesta della rivista Pulse. I premi li offrono 9 clinical commissioning groups, equivalenti dei servizi delle nostre Asl che acquistano prestazioni, sui 200 esistenti. In qualche caso il risparmio è raccomandato anche quando si deve accertare la presenza di un tumore; del resto, il National Health Service del premier Cameron punta a risparmiare decine di miliardi di sterline entro il 2020 ma proprio per i tumori le linee guida nazionali dicono che la strada è sbagliata. Intanto, nel Lincolnshire arrivano oltre 6 mila sterline agli studi che riducono le visite specialistiche in ospedale del 25% incluse le urgenze; il Birmingham South Central CCG ha offerto oltre 11 mila sterline per ridurre le degenze, i follow-up, e i ricoveri da Pronto soccorso dell' 1% sul 2014-15. A Londra va diversamente, come ci conferma un general practitioner trapiantato, Marco Nardelli: «Non mi è stato mai proposto di abbattere i "referral" e ricordo che proprio per incentivare le diagnosi precoci di tumore il Nice - National Institute for Care Excellence ha allargato i criteri per "videat" urgenti da evadere in due settimane ("2 week-referrals").

ATTENZIONE!

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica.

Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, ricordando a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante.


© AIMAC 2015. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati sono assolutamente vietate senza previo consenso scritto di AIMaC.