homepage aimac
Siamo associati conFAVO    insieme contro il cancro    alleanza contro il cancro    mac millan


Con il sostegno di
stampa la pagina pagina     stampa il libretto libretto     scarica il libretto pdf    
Pensione di inabilità
Il lavoratore dipendente, autonomo o parasubordinato iscritto all'INPS, ha diritto alla pensione di inabilità a condizione che [1]:
  • sia affetto da infermità fisica o mentale tale da provocare l’assoluta e permanente incapacità a svolgere qualunque attività lavorativa;
  • sia iscritto all’INPS da almeno 5 anni;
  • abbia un’anzianità contributiva di almeno 5 anni, anche non continuativi (260 contributi settimanali), di cui almeno 3 anni (156 settimane) versati nel quinquennio precedente la domanda di pensione.
La pensione di inabilità è reversibile ai superstiti ed è incompatibile con l’attività lavorativa.

Domanda: La domanda di pensione di inabilità deve essere presentata presso una sede dell’INPS sull’apposito modulo, allegando i seguenti documenti:
  • i certificati anagrafici o le dichiarazioni sostitutive richiesti;
  • il certificato medico attestante l’infermità fisica o mentale che ha ridotto la capacità di lavoro.
La domanda può essere presentata anche dopo la cessazione del rapporto di lavoro e indipendentemente dai motivi che l’hanno determinata.

Decorrenza: Poiché la pensione di inabilità è riservata alle persone malate che non sono più in grado di lavorare ed è incompatibile con qualsiasi forma di attività lavorativa, la decorrenza varia a seconda delle circostanze:
  • se l’interessato ha presentato la domanda dopo aver smesso di lavorare, decorre dal mese successivo a quello di presentazione domanda;
  • se l’interessato ha presentato domanda quando ancora lavorava, decorre solo dal mese successivo a quello di cessazione dell'attività lavorativa o dalla data di cancellazione dagli elenchi dei lavoratori autonomi.
La pensione di inabilità è erogata per 13 mensilità. All’atto del primo pagamento l’ente pagatore versa, in un’unica soluzione, tutti gli arretrati e i relativi interessi, mentre i pagamenti successivi sono mensili.

Ricorso:
Le modalità per la presentazione del ricorso nel caso in cui la domanda di riconoscimento della pensione di inabilità sia respinta sono le stesse applicate per la mancata concessione dell’assegno ordinario di invalidit.

[1] L. 222/1984.
 

Attenzione Attenzione
Pur garantendo l'esattezza e il rigore scientifico delle informazioni, AIMaC declina ogni responsabilità con riferimento alle indicazioni fornite sui trattamenti, per le quali si raccomanda di consultare il medico curante, l'unico che possa adottare decisioni in merito.

La riproduzione e la trasmissione in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o altro tipo di sistema di memorizzazione o consultazione dei dati, sono assolutamente vietate senza consenso esplicito di AIMaC e senza citare la fonte.
Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Validato XHTML 1.0 Strict